Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

Edizione provinciale di Perugia


Perugia, andiamo alla scoperta dei luoghi del ritiro dei Grifoni

Fabio Meattelli

PERUGIA – E’ stato presentato ieri pomeriggio a Pian di Massiano il prossimo ritiro del Perugia Calcio per preparare la prossima stagione di serie B. I grifoni, dopo il ritrovo fissato per l’8 luglio prossimo e un paio di giorni di visite mediche e test si trasferiranno nella splendida località lombarda di Ponte di Legno-Temù in provincia di Brescia. A presentare l’evento c’erano i due sindaci, quello di Perugia Wladimiro Boccali e quello di Temù Roberto Medici oltre al responsabile degli alberghi del comprensorio Adamello Skidel quale la sede del ritiro biancorosso fa parte. Presente anche colui che ha tirato le fila per giungere a questo accordo: il presidente di Sport Media Eventi, dott. Gianni Lacché; a fare gli onori di casa per il Perugia Calcio c’era il Direttore Generale Mauro Lucarini (il presidente Massimiliano Santopadre è stato richiamato a Roma da impegni di lavoro, n.d.r.).

Il sindaco Boccali, prima di donare al suo collega un gagliardetto e un libro sulle bellezze di Perugia è tornato sulla recentissima gara della Nazionale al Curi dicendo come “Perugia abbia ancora una volta dato prova di essere in grado di stare ai massimi livelli. Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato e, parlando con il Presidente della Figc Giancarlo Abete, spiegavo che il clima e l’entusiasmo vissuto per la nazionale era lo stesso di quello contro il Frosinone segno che questa è una città attenta al calcio che chiede sempre di più. L’amministrazione comunale, con pacatezza, sarà sempre vicina al Perugia Calcio cercando di rendere lo stadio sempre più accogliente”. Riguardo al ritiro Boccali ha detto che “l’opportunità per il Perugia e i suoi tifosi di passare un periodo in località così bella da cogliere al volo”.

Gli ha fatto eco Roberto Medici, sindaco di Temù: “Ringrazio il mio collega e lo invito pubblicamente da noi con la famiglia. La nostra è una località, un comprensorio che dopo aver molto investito sulle infrastrutture invernali con più di 100 chilometri di piste e 60 milioni di Euro in 3 anni, ha cercato di mettersi in regola anche per accogliere le squadre per la loro preparazione estiva; lo testimonia il fatto che, pur non avendo una squadra che gioca abitualmente lì, abbiamo realizzato un complesso sportivo da 2 milioni di Euro. Siamo felici di ospitare il Perugia anche perché, ed io sono qua da ieri sera, ho visto chiaramente come l’entusiasmo per il calcio e per la squadra trasudi nella gente, quella che siamo pronti ad accogliere con offerte mirate”.

Anche il responsabile delle infrastrutture del Consorzio Adamello Ski, Pennacchio,  ha voluto sottolinerare le potenzialità di Ponte di Legno-Temù che, “Dopo il Perugia, ospiterà il ritiro del Milan Primavera. Abbiamo tutte le tipologie di alberghi dai mille metri ai 1880 del Passo del Tonale e saranno creati pacchetti per assistere anche d allenamenti e partite per i tifosi biancorossi: il tutto sarà consultabile al sito www.adamellosky.com”.

Ha chiuso la conferenza stampa il presidente di Media Sport Event, società alla quale il presidente Santopadre ha affidato la gestione degli eventi extra-campionato, Gianni Lacchè: “Fatemi dire che da quando, tre anni fa, ci siamo avvicinati al Perugia abbiamo “fatto” due promozioni ed un playoff e ciò spero continui. Abbiamo diverse squadre per le quali curiamo il ritiro estivo ma la scelta per la località di Ponte di Legno-Temù è caduta sul Perugia proprio per l’entusiasmo che c’è. Lavoreremo per fare in modo di organizzare tre amichevoli durante il ritiro ed una contro una squadra i grande livello internazionale al curi, a fine luglio verosimilmente, per la presentazione della nuova squadra”.

IL PROGRAMMA DEL RITIRO

Il Perugia si ritroverà allo stadio Curi il giorno 7 luglio per poi rimanere due giorni a Pian di Massiano per i test e le visite mediche. Il gruppo partirà per Temù il giorno giovedì 10 e rimarrà in Lombardia fino a sabato 26 con allenamenti giornalieri senza soluzione di continuità. I biancorossi giocheranno tre amichevoli ed un’altra la rientro a Perugia. Poi si penserà già alla prossima TIM-Cup.

LA LOCALITA’ DI PONTE DI LEGNO-TEMU’ E IL COMPLESSO ADAMELLO SKI

Il comprensorio Adamello Ski Pontedilegno - Tonale nasce dall’abbraccio tra l’Alta Valle Camonica (Lombardia) e l’Alta Val di Sole (Trentino), due territori ricchi di proposte naturalistiche, sportive, culturali ed enogastronomiche. Il passo Tonale, un tempo luogo di confine tra l’Italia e l’Impero austro-ungarico, oggi è il trait d’union che collega le trentine Vermiglio, Ossana e Pellizzano alle bresciane Pontedilegno, Temù, Vione, Vezza d’Oglio, Incudine, Monno ed Edolo: un territorio molto ampio e ricco di sorprese. Pontedilegno è l’indiscussa capitale turistica di questo comprensorio ed è indubbiamente una delle località montane più rinomate delle Alpi. Nonostante il forte sviluppo urbanistico che ha vissuto in questi ultimi anni, ha saputo mantenere quell’atmosfera elegante e raffinata. La sua isola pedonale è il luogo adatto per passeggiare, fare dello shopping o prendere un aperitivo. Pontedilegno – Tonale d’estate vede la presenza di numerosi turisti attratti dalle sue bellezze naturali e paesaggistiche. Montagne imponenti, boschi fitti di abeti, valli incontaminate attraversate da torrenti spumeggianti: su tutto domina l’aquila con il suo volo maestoso. Parco nazionale dello Stelvio e Parco dell’Adamello: sono le due aree protette che fanno parte del comprensorio Adamello Ski garantendo una natura integra e variegata. Gli appassionati di sport possono sbizzarrirsi in numerose discipline. Per esempio, lungo i 500 km dell’Adamello Bike Arena, segnalati e mappati con gps, i ciclisti attraversano un intreccio di sentieri inanellati in 18 percorsi di diversa difficoltà, dai 700 ai 2.600 m di quota. Gli amanti delle ruote magre qui trovano alcune delle più celebri salite del Giro d’Italia: il Passo passo Mortirolo ed il Passo Gavia, fresco protagonista della 16^ tappa del Giro d’Italia. Trekking di carattere storico sono fattibili, a piedi oppure in sella alla mtb, nei luoghi dove è stata  combattuta la Guerra Bianca, della quale le montagne dell’Alta Vallecamonica e Alta Val di Sole conservano ancora numerose tracce. Al Golf Club Pontedilegno, situato a 1.500 metri d’altitudine e circondato da boschi secolari, si può vivere l’emozione di giocare su uno dei campi da golf più ad alta quota dell’intero arco alpino, un campo a 9 buche PAR 70.

Adamello Ski è un comprensorio sciistico situato in un quadro naturalistico unico, tra l’Alta Valle Camonica e l’Alta Val di Sole, a cavallo tra la Lombardia (provincia di Brescia) e il Trentino Alto Adige (provincia di Trento). Comprende sei località – Passo del Tonale, Ponte di Legno, Temù, Vermiglio, Vezza D’Oglio e il ghiacciaio Presena – ed è facilmente raggiungibile da entrambe le regioni grazie anche agli scali aerei low-cost di Bergamo e Verona. Il comprensorio è noto soprattutto come destinazione per gli sport invernali, ma offre in ogni stagione grandi emozioni per trascorrere le vacanze immersi nella natura, lontano dal caos delle grandi città. Con un’offerta completa di attività e intrattenimento sia per i genitori che per i figli, a cui si aggiunge anche un eccellente rapporto qualità-prezzo nel settore alberghiero, Adamello Ski si colloca come destinazione decisamente a misura di famiglia e amanti dello sport.

COME RAGGIUNGERE PONTE DI LEGNO

Il Consorzio Adamello Ski racchiude l’Alta Valle Camonica (Lombardia) e l’Alta Val di Sole (Trentino).

IN AUTO

Da Trento - autostrada A22 (Brennero/Modena) in direzione Brennero, uscita Trento Nord. Proseguite in direzione Mezzocorona - Val di Non (SS43) sino al ponte di Mostizzolo (4 km dopo Cles) e imboccate la Strada Statale n.42 sino al Passo Tonale (Trento - Passo Tonale km 80).

Da Milano - autostrada A4 (Milano/Venezia) in direzione Venezia, uscita Seriate. Proseguite lungo la Strada Statale n. 42 in direzione Lovere - Valle Camonica - Passo Tonale (Milano – Pontedilegno km 180).

Da Brescia - autostrada A4/A21 uscita Brescia Centro direzione Lago d’Iseo/Valle Camonica. Imboccate la SS510 Sebina orientale fino a Pisogne e la SS42 fino a Pontedilegno (Brescia Centro-Pontedilegno km 120).

IN TRENO

Da Trento - prendete il treno in direzione Malè (Ferrovie Trento Malè) e da lì proseguite con l’autobus sino al Passo Tonale.

Da Milano - prendete il treno in direzione Brescia (Ferrovie dello Stato) e da lì proseguite con un altro treno (Tre Nord) fino a Edolo. Quindi proseguite in autobus sino a Pontedilegno.

IN AEREO

Gli aeroporti più vicini sono: Milano Malpensa (h 3.00), Milano Linate (h 2.30), Bergamo Orio al Serio (h 2.00), Verona Catullo (h 2.00), Brescia Montichiari (h 1.45)

 
Print Friendly and PDF
  Scritto da Fabio Meattelli il 06/06/2014
 

Altri articoli dalla provincia...




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03450 secondi