Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE

MONDO JUNIORES I più e i meno dell'ultimo sabato

JUNIORES NAZIONALE – GIRONE G

Sporting Trestina: bell’impresa. Pareggia in casa (in rimonta) contro la seconda della classe. Il campionato da anonimo diventa interessante. Non sappiamo quante siano le probabilità che la squadra entri in zona play-off ma per la squadra di Gnucci (i punti di distacco sono 6) una cosa è certa: gli altotiberini hanno capito di poter giocare alla pari con tutte le squadre del girone. Peccato non essersene accorti prima...
Villabiagio: che brutta sconfitta! Va sotto contro la Recanatese e con la giornata di riposo ancora da usufruire mette in pericolo il proprio terzo posto. Le altre certo non corrono e la speranza di centrare l’obiettivo play-off è sempre nelle desiderate dei ragazzi di Villanova.
Colpo grosso della Vivi Altotevere Sansepolcro che vincendo 1-0 in casa della Sangiovannese ha di fatto riaperto la lotta per il terzo e quarto posto. Dopo Natale il girone di ritorno sarà emozionante.

JUNIORES REGIONALE A1

SQUADRA COPERTINA – Ducato. All’inferno e ritorno. La squadra di Gagliardi va sotto 2-0 a Perugia e poi rimonta con Sergio Rossi e Pontani e vince al 90° con Ammenti. Queste imprese riescono solo alle squadre che hanno buone individualità, fanno gruppo e rispettano sempre gli avversari. La Ducato è questo.

DA RIVEDERE – Clitunno. Il pareggio interno contro il Ventinella complica maledettamente le cose in casa bianco-azzurra. Sabato prossimo a Cannara si giocherà una partita delicata. Il pareggio serve a poco il treno salvezza sta fuggendo lontano.

RAGAZZI IN VETRINA – Cianchetta del Campitello. È sua la rete decisiva che permette ai ternani di superare il Fontanellebranca e installarsi al primo posto in classifica. Una domanda sorge spontanea: come ci si sente a segnare un gol così importante? Se non avete la risposta chiedete al ragazzo ternano, è diventato un esperto in materia.

IL MISTER – Massimo Costantini della Terni Est. La sua squadra gioca un buon calcio probabilmente è poco cinica negli ultimi 16 metri ecco spiegato perché i ternani si trovano all’ultimo posto. Il tecnico sta provando in mille modi a rincuorare i ragazzi. Prima o poi la Dea Bendata passerà pure in via Vulcano e si ricorderà di elargire i propri favori ad un gruppo che si impegna. Noi facciamo i migliori auguri alla Terni Est ed al suo tecnico di raggiungere i traguardi prefissati all’inizio della stagione.

JUNIORES REGIONALE A/2 – GIRONE A

SQUADRA COPERTINA – Agello che colpo. Batte la Trasimeno, lancia in fuga la Baldaccio Bruni e (più importante) supera tre squadre ed esce dalla zona play-out. Certo ancora non si può cantare vittoria ma con queste premesse alla squadra di Marco Cappelloni non è precluso alcun risultato. Insomma l’Agello fin d’ora si candida per un posto tranquillo a metà classifica.

DA RIVEDERE – Pievese – Passignano. Non c’eravamo e non esprimiamo giudizi su quanto accaduto e sulla decisione dell’arbitro Enrico Guarducci di Perugia di sospendere la partita tra le due squadre. Ci dispiace leggere notizie del calcio giovanile non nelle pagine sportive ma in quelle di cronaca e dispiace per chi per i ragazzi si spende (Società, tecnici, dirigenti, genitori) per la loro crescita umana e sportiva.
Leggeremo in settimana le decisioni del Giudice Sportivo e ci aspettiamo venga fuori cosa sia realmente successo e cosa fare per emarginare chi è marginale ed improduttivo per il movimento calcistico juniores già alle prese con i problemi derivanti dalla regola dei sotto quota. Quanto letto circa l’intervento dei Carabinieri speriamo rimanga senza seguito e la vicenda sia ricondotta e giudicata dagli organi sportivi.

RAGAZZI IN VETRINA – Gregorio Sartini classe 2000 della Baldaccio Bruni. Con la sua tripletta porta per mano i suoi compagni ad una vittoria di prestigio in quel di Lama. I toscani rischiano di fare veramente sul serio: tutti avvertiti.

IL MISTER – Roberto Borgo del Cerbara. La squadra naviga in posizione difficile ma il successo contro la Tiberis rilancia i tifernati verso il treno salvezza. Pur con gli alti e bassi tipici delle squadre giovanili, il serio lavoro con le giovani leve del calcio prima o poi gratifica gli sforzi di chi s’impegna a far crescere ciò che è ‘il futuro’ del calcio.

JUNIORES REGIONALE A/2 – GIRONE B

SQUADRA COPERTINA – Orvietana. Che impresa. Battere il Petrignano al Cicogna è una soddisfazione immensa. I petrignanesi perdono anche la seconda posizione anche se il recupero con l’Atletico Orte potrebbe portarla a due punti dalla corazzata Foligno che sembra proprio imbattibile. Per la squadra della Rupe il terzo posto è assicurato e continuando con questi ritmi nei play-off si giocherà solo la finale tra seconda e terza.

DA RIVEDERE – Campomaggio Collescipoli. Perdere in casa di avversari diretti nella lotta per non retrocedere ci sta ma perdere subendo ben 5 gol non è accettabile ed è sinonimo di mancanza di concentrazione. Come fare per riparare il danno fatto? Sabato in casa sarà ospite la Vis Nuova Alba: scegliete voi i risultati migliori.

RAGAZZI IN VETRINA – Scarabottini del Foligno. È sua la doppietta che lancia i falchetti in vetta alla graduatoria. Già di per se segnare un gol è bello. Segnarne due è magnifico ma vedere che i tuoi gol servono alla squadra per portarsi in vetta…… beh…… è l’apoteosi.

IL MISTERSalvatore Di Pinto (nella foto) dell’Oratorio S. Giovanni Bosco. La sua squadra nell’ultimo turno ha pareggiato ma il punto guadagnato vale oro perché ottenuto contro il Bastia che ancora lotta per entrare nei play-off e se proprio vogliamo essere pignoli quel gol al terzo minuto di recupero sa tanto di beffa.
L’Oratorio sta facendo un campionato tranquillo per ottenere la salvezza. Certo con quelle tre lassù che corrono come disperate c’è proprio poco da fare.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Stefano Gobbi il 04/12/2017
Tempo esecuzione pagina: 0,85697 secondi