Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE

BEVAGNA INFURIATO: "Completamente travisata la realtà dei fatti!"

Dall'ACD Bevagna riceviamo e pubblichiamo la seguente nota:

"L'ACD Bevagna con la presente nota si richiama alle persistenti notizie, diffuse nei giorni scorsi da diversi organi di informazione, sulle sanzioni sportive inflitte ad un suo giovane calciatore ed alla stessa Società, in ordine alla gara Trevi-Bevagna del 3 dicembre u.s. arbitro il sig. Reali Andrea.

Totale ed assoluto è il dissenso che l'ACD Bevagna intende manifestare verso tale autentica e soprattutto ingiustificata gogna mediatica. Sará nostra cura, ovviamente, rappresentare nelle opportune sedi competenti lo svolgersi dei fatti così come realmente accaduti, descrivendoli in maniera puntuale e circostanziata, per ristabilire la veritá e far valere i nostri giusti diritti.

In questa sede ci preme, soltanto, rilevare come la gara Trevi-Bevagna si sia svolta in un clima generale di sana sportivitá, all'insegna di un vero fair-play fra le due contendenti. Precisiamo, inoltre, che il supplemento di referto dell'arbitro della gara sopra menzionata - che ha determinato le sanzioni - descrive fatti accaduti il giorno successivo durante una gara di calcio a 7 fra le squadre del Bar Miccheletto e la Nuova Tartuga 2, nell'ambito di un torneo Uisp.

Purtroppo ad oggi la nostra Societá ed il nostro tesserato subiscono ingiustamente i danni derivanti da una ricostruzione di episodi descritti a senso unico dal sopra menzionato arbitro Reali Andrea, presente in campo quale calciatore di una delle due squadre. Egli ha gravemente ed inopinatamente travisato la realtá dei fatti fino al punto da indurre in errore lo stesso giudice sportivo, il quale nelle premesse della sentenza di 1^ grado dichiara che il predetto arbitro Reali assisteva alla partita di calcio a 7, mentre in realtá stava in campo quale calciatore.

La veridicità di quanto noi stiamo affermando potrá essere confermata dall'arbitro della partita di calcio a 7 e da decine di persone presenti alla gara. Tanto doveva, per il momento, l'ACD Bevagna, al fine di tutelare ogni buon diritto di un suo giovane tesserato, e di difendere e salvaguardare al tempo stesso l'immagine di una Societá Sportiva che proprio quest'anno festeggia i suoi 50 anni di ininterrotta ed onorata presenza nel calcio dilettantistico regionale."

ACD Bevagna

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione il 09/12/2017
Tempo esecuzione pagina: 0,68132 secondi