Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE

MICCIANI (FIGC): CALCIO TERNANO IN CRISI COME L'ECONOMIA

Il presidente provinciale: "Investire sui vivai. Sono contento del settore femminile"

Emanuele Lombardini

TERNI - Il calcio come specchio della città e del comprensorio. Giampiero Micciani (nella foto), vicepresidente del comitato regionale della Figc e già numero uno ternano (oggi il delegato è Massimo Forti) presenzia alla presentazione della Master Leguae High School, evento multidisciplinare organizzato dal Clt Terni che coinvolge sei scuole della provincia e con lui l'occasione è buona per fare il punto sullo stato dell'arte del pallone nella conca.

Presidente, il calcio - in questo caso a 5 - giovanile, come momento di aggregazione è non solo...

"Penso che sia fondamentale organizzare sempre più manifestazioni calcistiche per i ragazzi. Perchè non è soltanto una questione di unione ed attività fisica. Il calcio è cultura, arricchimento culturale, scambio fra i ragazzi ed è uno dei migliori antidoti alla prevenzione di alcune patologie. Il fatto che si conceda a questi ragazzi che si avvicinano all'età adulta di praticare sport attraverso le scuole è un punto fermo per la loro crescita umana".

Venendo al calcio a 11, la situazione ternana è assai poco rosea.

"Purtroppo devo dire che il calcio è lo specchio della realtà economica della regione, che viaggia a due velocità. Terni e il ternano sono in grave difficoltà e molte di queste società appartengono a realtà economiche, le quali risentono della crisi. Logico che questa si rifletta anche sul calcio e che molte formazioni ternane lottino per la salvezza piuttosto che per salire".

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Qual è la soluzione allora?

"Non mollare e continuare ad investire sul settore giovanile, in attesa che la situazione economica consenta almeno ad alcune società di rimettersi in pari con quelle del perugino o dell'Altotevere. Da questo punto di vista possiamo essere soddisfatti, perchè le società del ternano hanno quasi tutte degli importanti vivai dai quali attingere".

Nella manifestazione organizzata dal Clt, partita in questi giorni, c'è grande spazio anche al calcio a 5 in rosa...

"Un movimento in grande crescita e del quale siamo molto orgogliosi. Siamo partiti con 11 squadre adesso ne abbiamo 17 iscritte al campionato, alle quali aggiungiamo le 9 formazioni impegnate nel calcio ad 11. Una realtà che cresce e che sono certo nel corso degli anni continuerà a regalare soddisfazioni".

Print Friendly and PDF
  Scritto da Emanuele Lombardini il 08/03/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,98717 secondi