Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE

FOLIGNO & LA FESTA - Le dichiarazioni dei protagonisti

FOLIGNO - Festa grande nella città della Quintana. Foligno non è nella storia come scrive qualcuno, avendo calcato categorie ben più importanti dell'Eccellenza raggiunta, ma di sicuro è una gran bella ripartenza per il calcio folignate, capace di dominare il girone B e di agguantare il massimo torneo dilettantistico regionale. In attesa di tempi ancora migliori, viste le potenzialità della città e, soprattutto, di una società così ben organizzata, andiamo a leggere ora le dichiarazioni di fine gara dei principali protagonisti della società biancoazzurra:

Guido Tofi (presidente Foligno Calcio): «Abbiamo fatto delle cose normali, cercando di coinvolgere le forze vive della Città, che ci è venuta dietro. I tifosi hanno dimostrato grande maturità e vicinanza alla squadra. Il nostro progetto era ed è ripartire dai ragazzi di Foligno: abbiamo rispettato le linee guida tracciate a inizio anno. Prossimo anno l’Eccellenza? Dalla settimana prossima cominceremo a programmare il futuro e lo faremo in relazione alle forze che ci verranno dietro».

Giuseppe Feliciotti (direttore generale): «Abbiamo messo tutti noi stessi in quest’avventura e siamo stati ripagati. Oggi abbiamo avuto un bellissimo pubblico, la città ci è stata accanto e speriamo continui, per arrivare più in alto possibile. Siamo orgogliosi del progetto e vogliamo continuare su questa strada. Ora abbiamo un altro obiettivo: centrare la A1 con la Juniores».

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Michele Cuccagna (direttore sportivo): «Una vittoria di tutti: la Società un anno fa non c’era. Si è presa in estate oneri ed onori. Abbiamo fatto una stagione fantastica, la Ducato è stata un avversario fenomenale. Sono state poste basi importanti per il futuro. Il nostro segreto è stato il lavoro».

Antonio Armillei (allenatore): «Vincere non è mai facile, ma noi ci siamo riusciti. La Società mi ha regalato un sogno, quello di allenare il Foligno e questo sogno di raggiungere l’Eccellenza è stato possibile solo grazie al lavoro e all’impegno dei ragazzi. Sono loro i protagonisti».

Filippo Petterini (capitano squadra): «Abbiamo confermato le aspettative. Ci sono momenti in cui abbiamo giocato meglio e altri peggio, ma penso la vittoria sia strameritata. Il nostro è un gruppo vero, il merito è di tutti, soprattutto di chi ha giocato meno. Ora scenderemo in campo anche nelle prossime ultime due gare per vincere».

Si ringrazia l'addetto Stampa del Foligno, Roberto Mattia, per la fornitura del materiale

Print Friendly and PDF
  Scritto da Stefano Bagliani il 15/04/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,82324 secondi