Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE

LO SCHEGGIA RIPARTE DALLA SECONDA - In panca Simone Zaccagni

Emanuele Lombardini

SCHEGGIA E PASCELUPO - La 'saga' dei giornalisti allenatori continua: dopo Stefano Bencivenga e Luca Pisinicca, un altro giornalista è pronto a debuttare su una panchina 'senior': è Simone Zaccagni (nella foto), classe 1976, insegnante e voce radiofonica fra le più popolari dell'eugubino. Quest'anno dovrà dividersi fra il racconto delle partite del Gubbio su RGM Hit Radio e la panchina dello Scheggia.

Il club dell'Alto Chiascio infatti, dopo qualche anno di assenza dai campionati federali, riparte nella prossima stagione dalla Seconda Categoria. L'obiettivo è quello di fare una squadra con il più alto numero possibile di giocatori del posto.

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Zaccagni invece esordisce con una prima squadra dopo aver allenato in passato per tanti anni l'Atletico Gubbio, settore giovanile del club rossoblù

"Noi ripartiamo quest'anno, quindi non abbiamo grandi obiettivi se non quello di riportare il calcio a Scheggia. Qui mancava ed è bello che si sia riusciti a ripartire. L'assenza delle retrocessioni ci consentirà di giocare con serenità e programmare il futuro".

Zaccagni, fra l'altro, è anche 'calciatore': centrocampista, è uno degli uomini fissi della rappresentativa regionale dei giornalisti dell'Umbria, che sotto la guida del citato Luca Pisinicca ha vinto due Scudetti. Quest'anno, fra l'altro, sarà allenato proprio da Stefano Bencivenga.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Emanuele Lombardini il 24/06/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,77903 secondi