Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE

MARCUCCI "Dopo 25 anni trovo un calcio poco serio, ma un episodio..."

Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta di Mario Marcucci, direttore sportivo del Pierantonio Cosmos 1965.

"Mi chiamo Mario Marcucci, sono stato assente per ben venticinque anni dallo scenario sportivo locale del mio paese, che mi ha visto crescere facendo maturare nuovamente il sentimento e la passione che da sempre ho avuto per lo sport, decidendo così, di riprovarci, ritornando nel ruolo di direttore sportivo, del Pierantonio Cosmos Calcio 1965 , che partecipa al campionato di prima categoria.

Inutile dire che non vi sono state innumerevoli difficoltà nel riformare la rosa per la stagione che a breve si riaprirà. Ho riscontrato in questo periodo decisamente importante, poca serietà, trattative complesse e "dubbiose" secondo me date dalla mancanza di rispetto, perciò ho così deciso di voler raccontare un episodio recente che mi ha molto amareggiato.

Ero immerso nella ricerca di un centrocampista dai piedi "buoni"; lo trovai per altro in un supermercato di Bastia, dove guardando il caso ne era il direttore. Un calciatore un pò in calo si... ma al quale volevo dar fiducia ! ovviamente anche dotato di una correttezza disarmante !

Il 18 Giugno in seguito al primo incontro con il vice presidente Fumanti, in dieci minuti abbiamo fatto si che si stipulasse un accordo suggellatosi da una stretta di mano!

Lo invitammo alla festa, che la nostra società sportiva organizza tutti gli anni alla fine di giugno, ed entusiasta ci disse che sarebbe venuto (così non fu) volentieri e con la famiglia.

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Trentacinque giorni dopo caratterizzati dal silenzio del atleta e da quarantasette telefonate effettuate, da me ed altri; manda un messaggio al nostro allenatore, nel quale diceva di non poter rispettare l'impegno preso per motivi di lavoro! affermando che il sottoscritto già era a conoscenza di questo problema.

Ringrazio il fratello ( forse uno dei due è stato adottato, e sicuramente capirete qual è) per l'educazione e la pazienza che ha dimostrato nei nostri confronti, ogni volta che cercavamo notizie dell'interessato!

Il fatto che questi episodi sono più frequenti di quanto vorrei, destabilizzano l'entusiasmo di ogni singolo componente di un qualsiasi direttivo!
Secondo me è una mancanza di PERSONALITA', il fatto stesso di non aver avuto il coraggio di chiamare per dire: "SONO PENTITO", lo dimostra.

Nel percorso di una carriera lavorativa può succedere di essere agevolati dal fatto di essere un bravo giocatore, ma nella vita di tutti i giorni non sempre succedono cose di questo tipo! Magari una volta può andar bene, con un'occasione (di fortuna) prestigiosa; ma devi comunque sapertela guadagnare.

Ho figli più grandi di lui, che mi stanno dando grosse soddisfazioni giorno dopo giorno, ma la cosa di cui vado più fiero è quella di avergli insegnato educazione e rispetto!

Detto questo, forza Pierantonio e buon campionato a tutti!

P.S. ancora aspetto il centrocampista dai "piedi buoni"! se qualcuno è interessato si faccia avanti".

Mario Marcucci

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione il 12/08/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,83544 secondi