Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

ARMILLEI A 360°: "Che bella Narnese. Spoleto antagonista numero uno"

Carmine D'Argenio
FOLIGNO - Scampato il brivido per la possibile rimonta di domenica scorsa contro la Narnese, in casa Foligno si respira sempre aria d'alta classifica. Lo Spoleto non molla, ma non ce la fa a gettare dalla torre la capolista. Ci avevano provato i ragazzi di Proietti a mettere lo sgambetto nel secondo tempo, ma è stato troppo tardi. Ed ai falchetti è bastato il gran bel primo tempo.

Mister Armillei, stavolta avete rischiato!
"Sì perché ci siamo trovati di fronte una squadra che come noi gioca a calcio. Faccio i complimenti al tecnico ed a tutti i ragazzi, che hanno dato vita soprattutto ad un primo tempo di gioco che difficilmente si vede in questa e forse anche in categoria superiore".

Ed il primo tempo eravate già avanti di tre goal...
"Bravura e fortuna nostra nel concretizzare. Cose che invece non hanno assistito loro all'inizio. Devo dire che quel parziale poteva anche esser bugiardo. I due goal che hanno realizzato nel secondo tempo, potevano venire anche prima dell'intervallo. Ripeto, la cosa che più mi ha sorpreso e piaciuta al tempo stesso, è stato vedere un undici venuto al Blasone con la voglia di giocare. Grazie alla quale, ha fatto vedere delle trame che personalmente non avevo mai riscontrato in nessun altro avversario".

Poi però a vincere siete ancora voi.
"Abbiamo una squadra forte, ne abbiamo persa solo una, ma la Narnese è quella che ci ha messi più in difficoltà. E non l'ha fatto arroccandosi tutto in difesa, che è probabilmente il primo modo per capitolare prima o poi agli attacchi del Foligno. L'ha fatto con l'arma della qualità del gioco e credo che alla lunga ne verrà premiata. Sono convinto di un loro grande girone di ritorno."

Mi fa capire che le altre in generale sono venute a fare le barricate.
"Tutte quelle finora affrontate non hanno mai contribuito a far venir fuori una contesa così spettacolare come quella di ieri. E diciamo che pur non consentendoci di fare poi il nostro gioco, hanno portato a casa un magro bottino. Anche se devo dire, così facendo, non abbiamo mai avuto match semplici. Pontevecchio e forse un'altra a parte, abbiamo sempre lottato fino alla fine per avere la meglio."

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Tornando alla partita con la Narnese, cosa è accaduto nel secondo tempo?
"Con due ingenuità li abbiamo fatti rientrare in partita. Dopo la prima segnatura loro, sul 3 a 1 potevamo fare anche il quarto. Invece è successo che sono andati a segno loro per il 3 a 2 che definiremmo della 'paura'. Perché appunto con l'alta espressione delle giocate sciorinate, stavolta veramente ho creduto che potessero andare tanto ma tanto vicini."

Detto della Narnese, secondo lei quale altra squadra potrebbe venire fuori alla lunga?
"La stessa Orvietana che ci ha tirato il colpo mancino, ma anche il Sansepolcro nonostante sia attardato di una decina di punti, sono compagini dal buon complesso. E poi mi piace l'Ellera, soprattutto perché ha saputo sopperire alle diverse assenze di inizio stagione per infortunio senza tuttavia risentirne. Ma senza girarci intorno, a guardare ora la classifica, la contendente numero uno resta lo Spoleto."

Avvertite il peso di dover essere tra virgolette per forza primi?
"Sappiamo di essere forti. Abbiamo dichiarato fin dall'inizio il nostro obiettivo. Vogliamo la promozione. Per ottenerla dobbiamo restare sereni e tranquilli. Essendo consci della nostra stessa forza, qualsiasi cosa succederà."

Domenica con l'Angelana che gara sarà?
"Un'altra gara tosta. Stanno in categoria da sempre, sanno come approcciare queste partite, in più sono dotati di ottimi elementi, nonché un grande bell'allenatore. Proveremo a fare bottino pieno come sempre, recuperando Pagliarini e Tempesta, dopo che domenica scorsa abbiamo recuperato Zanchi e Francioni, con il primo che non avevamo avuto neanche in finale di Coppa e l'altro che avevamo perso li. Siamo stati bravi a sopperire in passato, ed ora con loro potremmo affrontare ancora meglio il resto delle formazioni che continueranno a proporre contro di noi la partita della stagione. Ma è normale. Siamo il Foligno."

Print Friendly and PDF
  Scritto da Carmine D'Argenio il 29/11/2018
Tempo esecuzione pagina: 1,26379 secondi