Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

STEFANO GOBBI, L'OPINIONE "Via i numeri personalizzati dai dilettanti"

La regola che ha introdotto la numerazione personalizzata anche nei dilettanti ci fa sorridere. Il calcio dilettantistico deve poter imitare quello professionistico ma per quelle cose che effettivamente aiutano a migliorare un movimento che spesso fa del volontariato la propria punta di diamante.

Scimmiottare il calcio professionistico non appartiene alla cultura dei dilettanti e farebbero bene i dirigenti federali ad abolire una regola (come quella della numerazione personalizzata) che provoca solo confusione.

Chi guarda la partita e legge lo stampato federale delle formazioni (per altro sbagliato che prevede l’elenco vecchia maniera), non riesce a capire quale sia la formazione sul campo e solo a partita iniziata dopo vari minuti passati a confrontare numeri, nomi e liste si riesce a capire con quale formazione base una squadra è entrata in campo.

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Perdonateci ma siamo all’antica. Questo calcio dilettantistico non ha bisogno di scimmiottare nessuno. La numerazione delle maglie deve essere da 1 a 11 per i titolari e da 12 a 20 per le riserve. Perché una regola così semplice è stata infranta?

Non comprendiamo la necessità di una simile riforma e la solerzia con cui è stata attuata che non trova riscontro per esempio nella regola dei sotto quota che è bene dircelo incontra sempre più perplessità per il modo con cui viene attuata.

Per ritornare ai numeri ci piacerebbe una regola che imponesse a tutte le squadre di avere la numerazione alle spalle di ogni giocatore comprensibile dagli spalti. Adesso (vogliamo fare i nomi?) ci sono squadre con numerazioni dai colori impossibili che non riescono a contrastare quelli delle maglie.

Peccato che certe riforme poi, arrivino nel calcio dei giovani, ne avremmo fatto volentieri a meno.

Nella foto l'immagine con cui la LND ha dato il via alla novità nei mesi scorsi

Print Friendly and PDF
  Scritto da Stefano Gobbi il 18/12/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,07972 secondi