Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

BOMBER AL PILA - Ecco Molinari e Casini: "Salvezza? Ce la faremo!"

Stefano Bagliani

PILA - Doppietta post natalizia per lo Sporting Pila con il direttore sportivo Riccardo Migliosi che annuncia orgoglioso e speranzoso una nuova coppia di bomber: arrivano infatti Matteo Molinari, ex Pozzo, Trevi e Corciano, e Luca Casini (nella foto) che torna in Umbria dopo l'esperienza a Malta (ha giocato con Vittoriosa e nel S. Patrick).

"Adesso Pignattini ha una rosa qualitativamente e quantitativamente adatta alla salvezza - sottolinea il diesse biancoverde - speriamo di farcela e di partire bene domani col San venanzo".

Una bella doppietta per l'attacco pilese non c'è che dire!

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

"Ho accettato la sfida del Pila e del presidente Fabbri - dichiara a sua volta il 25enne Casini - che vuole salvare questa squadra. Speriamo di farcela, speriamo di centrare la salvezza, la squadra è molto giovane, ma ce la metteremo tutta, faremo il possibile per raggiungere l'obiettivo. Abbiamo a disposizione tante partite e sin da domani cercheremo di cominciare con il piede giusto!".

Com'è andata a Malta?

"L'esperienza a Malta è andata bene anche se sinceramente mi aspettavo un po' di più dal calcio, magari questa estate una società professionistica, purtroppo non è avvenuto, diciamo che... ho una certa età, sono un po' stufo di girare e mi sono dunque focalizzato sul lavoro. Ora è venuta fuori questa bella opportunità con il Pila ed essendo sportivo vivo di adrenalina e così ho accettato molto volentieri questa sfida".

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Stefano Bagliani il 12/01/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,21517 secondi