Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

FERMANELLI SGASSA "Avevo troppa voglia di calcio. Spello, ci salviamo"

Federico Poeta

SPELLO - Abbiamo intervistato l’attaccante Francesco Fermanelli (nella foto) della Julia Spello. Il classe ’97 ha realizzato il gol che ha permesso alla sua squadra di espugnare Amelia.

Seconda vittoria consecutiva per la Julia Spello. Cosa vi ha fatto cambiare marcia in queste ultime due partite?

"Si, seconda vittoria consecutiva, abbiamo iniziato ad ingranare, abbiamo capito che per salvarci dobbiamo dare di più. Il mister ha trovato, secondo il mio punto di vista, il modulo migliore per la nostra squadra. Inoltre la squadra a dicembre ha goduto dell'ingresso di ottimi giocatori, innesti importanti, e ottimo mercato di riparazione."

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Quali sono i tuoi obiettivi personali per questa stagione?

"I miei personali obiettivi, data l'assenza dal campo di gioco per tre anni, sono prima di tutto quelli di riprendere in toto la forma fisica, riiniziare ad ingranare la marcia giusta e riprendere minuti sulle gambe. Poi da attaccante riuscire a dare il mio contributo segnando e facendo segnare più gol possibili."

Parlaci di questa lunga assenza dal calcio.

"Dopo il fantastico anno a Foligno con mister Favilla, sono andato a Cannara a disputare il campionato d'Eccellenza, ma purtroppo mi sono fatto male alla caviglia destra e sono dovuto stare fermo più di 4 mesi. Poi ho deciso di smettere per dedicare più tempo allo studio. Quest'anno ho deciso di ricominciare a giocare perché la voglia di toccare quel prato verde era più forte di me."

Print Friendly and PDF
  Scritto da Federico Poeta il 16/01/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,07818 secondi