Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

VETRINA JUNIORES - I più e meno della categoria (12-02-2019)

RUBRICA A CURA DI STEFANO GOBBI

Se avete notizie particolari o volete segnalare fatti importanti capitati sui campi della juniores nazionale o regionale sia A/1 che A/2, potete scrivere a info@settecalcio.it

JUNIORES NAZIONALE

Nella sua trasferta umbra basta un tempo all’Aglianese per avere ragione dello Sporting Club Trestina. I toscani mantengono vive le speranze per un posto nei play-off anche se la Sangiovannese seconda con 11 punti di distacco sulla terza sarebbe promossa senza passare dal mini torneo post-campionato
Di pari passo va il Cannara anche se la sconfitta in casa della Sinalunghese è arrivata a 15 minuti dalla fine con l’espulsione di un proprio giocatore.
Lotta ma perde il Bastia impegnato in casa del S. Donato Tavernelle forse con un pizzico di buona sorte il risultato sarebbe stato migliore

JUNIORES REGIONALE A1

SQUADRA COPERTINA – Vola il Castel del Piano. Da quando c’è stato il cambio della conduzione tecnica, la squadra ha conseguito 3 vittorie in altrettanti gare. Sabato contro la Ducato la partita non è stata bella ma i perugini hanno saputo sfruttare gli episodi favorevoli avuti, segno che la mentalità è cambiata e i ragazzi sono più consapevoli delle proprie possibilità e giocano con maggiore tranquillità.

DA RIVEDERE – Baldaccio Bruni. Che sia finita ‘la birra’ in terra toscana? La sconfitta contro il Foligno ci può stare ma ad Anghiari forse si aspettavano altri esiti dal loro gruppo di 19enni

RAGAZZI IN VETRINA – Kulli, Materazzi del Foligno; Cafaro (due gol) e Galliccia della Narnese. 4 nomi per un campionato emozionante. La Narnese con una partita da recuperare insegue con 4 punti di distacco la capolista Foligno. Come andrà a finire? Non lo sappiamo. Le partite sono ancora tante ed allo scontro diretto del 30 marzo mancano ancora tanti giorni e c’è ancora spazio, prima del match decisivo, di mettere ‘in vetrina’ altri giovani delle due formazioni protagoniste di questa fase del campionato.

IL MISTER – Daniele Scatolini del Campitello. È ritornato a tempo pieno dai suoi ragazzi dopo le vicende personali che lo hanno tenuto lontano dai campi di gioco. Agli auguri di tutti lui fa rispondere dai suoi ragazzi con una prestazione da incorniciare in quel di Fontanelle di Gubbio. Il Campitello c’è e giocherà tutte le carte in proprio possesso per contendere a Foligno e Narnese lo scettro di reginetta del campionato.

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

JUNIORES REGIONALE A/2 – GIRONE A

SQUADRA COPERTINA – Vivi Altotevere Sansepolcro. Spazza via il Pontevilla e s’insedia in vetta alla graduatoria ma attenzione il Lama, che ha già riposato ed ha una partita in meno, potenzialmente ha 4 punti di margine sui biturgensi. La squadra di Giogli però non se ne cura e approfittando del pareggio del Pontevalleceppi fa un passo in avanti.

DA RIVEDERE – Casa del Diavolo. La sconfitta interna contro il Branca le fa mantenere il posto nei play-off ma le fa perdere l’occasione di avvicinare Pontevalleceppi e Tiferno Lerchi.

RAGAZZI IN VETRINA – Cambiotti del Branca. È suo il gol da 3 punti con cui gli eugubini escono dalla zona play-out. Complimenti.

IL MISTER – Oscar Lugoli della Pievese. La formazione di Città della Pieve anche se al 12mo posto è ben avviata verso la salvezza. Ha 8 punti di vantaggio sulla Tiberis e ben 16 sulla penultima. Come dire: è quasi tutto fatto. Un piccolo sforzo ma il tecnico sa come mantenere alta la concentrazione dei propri ragazzi.

JUNIORES REGIONALE A/2 – GIRONE B

SQUADRA COPERTINA – Nestor. Il calcio dei giovani è educazione e rispetto di chi ci circonda, scuola per apprendere le tecniche sportive (o affinarle) e vita di relazione con compagni della propria età e il contesto che ci circonda. Alla prima regola (l’educazione etcc…) non si deroga nella maniera più assoluta se si vuole creare l’uomo da cui ‘estrarre’ le abilità calcistiche che ci interessano. Siamo pienamente d’accordo con le decisioni che il Presidente Danilo Rosati (nella foto) ha voluto adottare circa la vicenda del giocatore che dopo un’espulsione ha minacciato di morte l’arbitro. Il ragazzo avrà modo e tempi sulla ‘corbelleria’ fatta lontano però dai campi usati dalla Nestor. Nella vicenda, per proteste eccessive, sono finiti sia il tecnico che il vice, manca l’ufficialità di un’eventuale sostituzione ma sabato scorso in panchina a dirigere la squadra nella trasferta alla Terni Est, c’era Claudio Calzolari. Non v’è dubbio, una cultura diversa nel fare sport passa anche e sicuramente, attraverso le decisioni di un Presidente che per 24 anni ha seguito il calcio dei giovani e sa come ci si comporta con loro. Complimenti. Il pareggio in casa della Terni Est? Non ci interessa. Oggi la Nestor ha vinto un altro campionato e a noi basta questo.

DA RIVEDERE – Spoleto. La sconfitta a Sangemini consegna ai biancorossi il 12mo posto primo nei play-out. Sabato in casa col Massa Martana urge un risultato positivo

RAGAZZI IN VETRINA – D. Rossi dell’Amerina e Sipace della Terni Est. I loro gol costringono le due prime della classe al pareggio. Nel girone B nessuna partita è scontata

IL MISTER – Marco Pedetta dell’Angelana. Da molto tempo ha raggiunto la salvezza e adesso, dopo la vittoria nel derby contro il Bevagna, mira ad un posto nei play-off. La rosa lavora con profitto e raggiunge buoni risultati segno che il tecnico riesce a far gruppo ed a tirare fuori il meglio dai propri ragazzi. Complimenti.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Stefano Gobbi il 12/02/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,07000 secondi