Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

ANGELANA - Sandreani cambia e porta i suoi ad allenarsi a Cantiano

Il rischio, a furia di stare in alto, è di fare i conti prima o poi con le vertigini. Che magari possono anche diventare un fattore se una squadra giovane e partita a fari bassi abbia visto poi di colpo cambiare scenari e prospettive, pur tenendo sempre bene a mente quelli che sono i programmi e gli obiettivi di inizio stagione.

Il rischio in casa Angelana è di farsi prendere la mano dal momento favorevole e di pensare che da qui in avanti tutto sarà scontato o dovuto.

“Ho battuto tantissimo su questo tasto in settimana”, fa sapere Alessandro Sandreani, guardiano della ricerca assoluta dell’umiltà che ai giallorossi non deve proprio mancare. Certo la vittoria di Ellera ha prodotto una sensazione di grande consapevolezza nei propri mezzi, ma contro la Trasimeno le difficoltà non tarderanno a venire.

“Gara dura, sia per il valore dell’avversario, sia perché l’affronteremo con qualche problema di formazione, il che ci obbligherà per la prima volta a fare dei cambiamenti radicali all’undici titolare. Ma la cosa più importante, e ho tenuta a dirla più e più volte alla squadra nei giorni scorsi, è di dimenticarci della classifica e dei calcoli. Dobbiamo pensare a una gara alla volta, restando umili ma soprattutto consci dei nostri limiti. Le squadre giovani sanno esaltarsi facilmente, ma possono anche incappare in errori banali. Noi stiamo raccogliendo quanto abbiamo sin qui seminato, ma quello che verrà dovremo comunque sudarcelo e guadagnarcelo. Guai a pensare di essere diventati bravi”.

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

CANTIANO’S WAY
Se la settimana scorsa era toccato al diesse Gervasi offrire la cena alla squadra, un premio per la vittoria contro la Trasimeno, stavolta è stato proprio mister Sandreani a regalare ai suoi ragazzi una giornata e una serata diversa dal solito: ha fatto traslocare armi e bagagli a Cantiano, piccolo comune marchigiano a pochi chilometri da Gubbio, facendo svolgere l’allenamento nell’impianto locale e poi ospitando la squadra a cena al Maeve’s Pub di cui è co-proprietario.

Un’iniziativa apprezzata che ha ulteriormente cementato il gruppo giallorosso: “Mi piaceva far respirare ai ragazzi l’aria di casa mia, e debbo ammettere che ho trovato in loro grande disponibilità. Stiamo bene insieme, loro stessi hanno creato una grande unione d’intenti e stanno rispondendo alla grande giorno dopo giorno. È bello poter allenare organici così uniti, ma è bello farlo perché dietro c’è una società che non ci fa mancare niente”.

Contro la Trasimeno mancherà lo squalificato Barbacci ed è in forte dubbio anche Flavioni, già assente con l’Ellera.

PAPÀ, MI PORTI ALLO STADIO?
Proseguirà per tutta la stagione l’iniziativa che la società giallorossa ha deciso di dedicare a tutti i tesserati della Boys Angelana, quindi della scuola calcio (i nati dal 2007 in poi): per ogni giovane calciatore che verrà al “Migaghelli” l’ASD Angelana 1930 riserverà un ingresso gratuito per un accompagnatore (un genitore, un familiare o un amico). L’iniziativa è volta a familiarizzare con tutto l’ambiente di Santa Maria, che peraltro ha già risposto bene nel corso delle prime gare stagionali.

fonte Ufficio stampa Angelana

SCARICA LA NOSTRA APP

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione il 18/10/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,06379 secondi