Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

IL PENSIERO DI UN DIESSE: "Come possiamo pensare a ripartire così?"

STEFANO BAGLIANI

In questi giorni tremendi, dove i vertici del calcio dibattono su come e quando ripartire, una voce stentorea si alza e va a rappresentare l'opinione di molti dirigenti ed addetti ai lavori con i quali in questi giorni abbiamo scambiato impressioni, pensieri, concetti. 

La invia al mondo del calcio dilettantistico Giacomo Cervelli (nella foto), direttore sportivo del Palazzo, ma in primis appassionato di questo meraviglioso sport che noi tutti, insieme, condividiamo.

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

"In momenti come questi parlare di calcio è difficile ma proviamo. Non credo che ci siano i tempi tecnici per finire la stagione sia perché non sappiamo ancora quando e se finirà questa pandemia sia perché, a differenza di come dice qualche collega a maggio potremo esserne fuori ma come potremmo ricominciare ad allenarsi con questa situazione psicologica?

Fermare tutto, poi forse, ripartire con la prossima stagione: è l'unica cosa da fare e la Federazione deve dare indicazioni più velocemente possibile.

Fermare tutto senza promozioni o retrocessioni come se non avessimo giocato; pensare a ricominciare sarebbe una mancanza di rispetto per tutti i morti, per le persone che mettono in gioco la propria salute, per le attività che sono chiuse e che, purtroppo, alcune non ce la faranno a riaprire."

Print Friendly and PDF
  Scritto da Stefano Bagliani il 25/03/2020
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,10066 secondi