Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

Tornano le Notti Magiche: l'Italia del pallone può sognare

Sono passati più di trent’anni da quando Edoardo Bennato e Gianna Nannini cantavano di un’estate italiana che ci avrebbe portati ad un passo dalla finale mondiale. Nel frattempo, la Nazionale di calcio ha vinto la Coppa del Mondo nel 2006, sfiorando il successo anche nel 1994 e andando vicina alla conquista degli Europei del 2000.

Dopo le grandi performance a cavallo tra gli anni ’90 e la prima decade del nuovo millennio, l’Italia ha però dovuto inghiottire molti più bocconi amari che pillole dolci. Il culmine? Sicuramente la mancata qualificazione ai Mondiali 2018, con quello spareggio perso contro la Svezia. Ma ora la musica sembra cambiata.

Il nuovo corso

Da decenni, ormai, quando gioca l'Italia il Paese si ferma e ognuno ha il proprio rito. Un'emozione che i tifosi non hanno potuto vivere agli scorsi Mondiali, dove gli Azzurri come detto non si sono qualificati, ma riesplosa in questi Europei 2020 grazie allo splendido lavoro del ct Roberto Mancini.

L’ex tecnico di Inter e Manchester City, fresco di rinnovo del contratto, è subentrato a Gian Piero Ventura dopo il fallimento della precedente gestione. Il ‘Mancio’ ha operato una rivoluzione, di uomini e concetti tattici, e dopo qualche comprensibile balbettio iniziale la sua Nazionale ha cominciato a macinare gioco e risultati.

Missione Euro 2020

La Nazionale di Mancini si è qualificata agli Europei 2020 con un percorso netto: 10 vittorie su altrettanti incontri nella fase a gironi, un dominio assoluto che è servito anche ad accrescere l’autostima del gruppo. Vincere aiuta a vincere, asseriscono gli esperti di calcio, ed effettivamente gli Azzurri hanno ottenuto 8 vittorie consecutive.

Tra queste, anche le due partite giocate fin qui nel girone A degli Europei. All’esordio contro la Turchia, gli Azzurri ci hanno messo un tempo a prendere le misure, scatenandosi nella ripresa. Una grande azione di Berardi ha propiziato l’autorete di Demiral, poi Immobile e Insigne hanno arrotondato il punteggio sul 3-0 finale.

Cambiato l’avversario, identico risultato. Anche nella seconda gara del girone, l’Italia ha trionfato per 3-0, stavolta sulla Svizzera. Alla strepitosa doppietta di Locatelli ha fatto seguito un’altra rete di Insigne. Un risultato che ha permesso all’Italia di accedere agli ottavi di finale con una giornata d’anticipo.

Dove può arrivare l’Italia?

Per quanto si trattassero di nazionali organizzate e con qualche buona individualità, Turchia e Svizzera non rappresentano certamente dei test probanti per le velleità di vittoria finale della Nazionale. Molto dipenderà dallo stato di forma dei titolari, e anche da un pizzico di fortuna.

Ai Mondiali 2006, la Nazionale di Marcello Lippi carburò lentamente, agevolata dal fatto di aver trovato l’Australia agli ottavi di finale e l’Ucraina ai quarti, prima di scatenarsi contro la Germania in semifinale e contro la Francia in finale.

Vincere l’Europeo non sarà facile, perché ci sono tante squadre attrezzate. Ma sognare, in fondo, non costa nulla.

photo by Pixabay

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione il 28/06/2021
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,06686 secondi