Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

LUTTO AL MONTECASTELLO VIBIO - E' morto il vicepresidente Galletti

MONTECASTELLO VIBIO - Brutto colpo per il Montecastello Vibio che piange la scomparsa del vice presidente Bruno Galletti, pezzo forte del club insieme al fratello Ennio al quale vanno le più sentite condoglianze della redazione di Settecalcio.

Ne da l'annuncio proprio l'ASD Montecastello Vibio che "annuncia l’improvvisa scomparsa del Vice Presidente Bruno Galletti.Tutta la squadra del Presidente Palombi si unisce al dolore della famiglia,in particolare del fratello e dirigente della società Ennio. Grazie di tutto e riposa in pace caro Bruno."

Poi la stessa società ha voluto ricordarlo così:

“Ciao Brù.
Così vogliamo salutarti.....con un racconto un po' informale e ironico caratteristico del tuo modo di essere.

Ci ha legato una passione per anni che è andata oltre il calcio, la Nostra è sempre stata una sfida contando poche forze e ancora meno risorse ma di sicuro non contro la voglia di andare avanti, forti delle nostre piccole ambizioni.

La stagione 2017 2018 per la nostra società ha segnato un punto fondamentale di svolta, abbiamo raggiunto il campionato di Promozione, risultato storico, mentre tu eri già super impegnato nella tua partita più importante purtroppo. Ma la tua presenza, nonostante tutto, non è mai mancata. Nel tuo ricorrente modo dire “fate come vi pare a me va bene tutto" era racchiusa la stima per tutti noi che, in quel momento per te avverso, stavamo tenendo in piedi “la baracca", come a volerci ringraziare di questo.

Negli anni, nei tanti anni passati dietro "al pallone", ti abbiamo visto gioire, ridere e anche arrabbiarti di brutto. Memore e testimone il semaforo rosso al ponte del Tevere, che ti permise di raggiungere l’arbitro per dirgliene quattro in faccia. Perché tu hai sempre amato parlare in faccia, senza fare sconti a nessuno.

Anche in questo ultimo periodo sei stato con Noi, fin quando hai avuto la forza di uscire. Si potrebbe scrivere per ore ma di certo non sarebbe sufficiente a raccontarti. Tanti aneddoti, tante circostanze , che però non sono abbastanza, avrebbero potuto essere molto di più, avrebbero dovuto essere molto di più.

In ogni caso tu per Noi ci sarai sempre, la tua Bmw nera lungo la strada ci farà sempre compagnia nel ricordo di chi, come te, ha dato quello che ha potuto e ha lasciato davvero tanto.

Ciao Brù...”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Stefano Bagliani il 25/01/2022
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,12122 secondi