Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

INCEDIO DOLOSO AL S.SABINA: "Non spegneranno la nostra passione!"

STEFANO BAGLIANI

SANTA SABINA - Ignoti hanno incediato dolosamente alcune strutture del Santa Sabina e dello Junior Santa Sabina. Gesto decisamente da condannare, per di più fatto contro due società di calcio dilettanti e di giovanili, le cui dirigenze, in senso generale, andrebbero premiate solo per quello che fanno. E invece ci sono in giro degli individui (??) capaci di gesti del genere, inqualificabili.

Riportiamo integralmente la nota congiunta di ASD S.Sabina e ASD Junior Santa Sabina.

Non sarà il fuoco a spegnere la passione.
L’ASD S.Sabina e l’ASD Junior Santa Sabina comunicano che nella notte tra il 10/5 e l’11/5 l’impianto sportivo di Santa Sabina, intitolato a Flavio Mariotti, figura emerita della società e dello sport, è stato vittima di un episodio di vandalismo che ha lasciato nello stupore generale tutta la famiglia del Santa Sabina e del mondo del calcio in genere. Le fiamme sono divampate all’interno di un blocco spogliatoi e di una struttura esterna rendendole inutilizzabili. Ma la cosa che ha sconvolto tutti è che, presumibilmente, le indagini della Magistratura stabiliranno poi la verità e individueranno gli eventuali colpevoli (.........e siamo davvero tutti tanto curiosi di conoscerne i nomi!!!), l’incendio ha origine dolosa.

L’incendio ha provocato danni gravi alla struttura ma avrebbe potuto determinare una tragedia ambientale di dimensioni enormi se solo le fiamme si fossero continuate a sviluppare, considerando il parco all’interno del quale lo spogliatoio è ubicato. Il destino ha voluto che a salvare il parco e tutto l’impianto siano stati proprio quei ragazzi “figli” del Santa Sabina, “figli” di un progetto sportivo che ha da sempre coinvolto ragazzi e famiglie insieme; sono state infatti le segnalazioni tempestive di alcuni “nostri” ragazzi, giocatori ed ex giocatori della società che non hanno mai smesso di vivere questa società come la loro seconda casa frequentandola anche al di fuori del calcio, che hanno consentito il pronto intervento dei vigili del fuoco e quindi il veloce spegnimento dell’incendio. ......i “figli” del Santa sabina hanno forse salvato la casa madre!

Chiediamo appassionatamente alla Magistratura e alle forze dell’ordine di spendere tutte le risorse possibili per individuare al più presto queste “persone” autori o mandanti di questa PAZZIA, per capire cosa può aver determinato un atto di devastazione di tale gravità, economica ed etica.

Chiediamo agli Enti locali predisposti di attivarsi tempestivamente per consentire alle centinaia di ragazzi che praticano il calcio a Santa Sabina di poter ricominciare a settembre con le stesse strutture presenti fino a due giorni fa e faticosamente costruite dalla famiglia del Santa Sabina e dalla sua immensa passione, in mancanza delle quali le Società, loro malgrado, si troverebbero impossibilitate il prossimo anno ad ospitare tutti.

Chiediamo alle famiglie dei ragazzi che verranno a giocare a Santa Sabina di aiutarci a passare questo momento critico cercando di pazientare se tutto non “filasse liscio” come sempre .......da parte nostra ce la metteremo tutta affinché sia così!!

Una o più “persone” quindi, per chissà quale motivo, hanno pensato bene di devastare una struttura che ospita nel corso dell’anno centinaia di bambini che con entusiasmo percorrono la loro vita sportiva, una struttura che tutti i sabato e domenica si trasforma in un coacervo di colori e rumori che solo i bambini possono garantire.

Una o più “persone” hanno forse pensato di spegnere in questo modo quelle fiamme della passione che negli ultimi quindici anni hanno reso l’impianto sportivo di Santa Sabina tra i più importanti impianti sportivi dell’Umbria, invidiato da tantissime società umbre e non solo.

Una o più “persone” hanno forse pensato di spegnere quelle fiamme della passione che hanno consentito di realizzare tutto ciò in forma totalmente volontaria e senza alcun onere per la collettività, attraverso un impegno costante e spesso dispendioso.

Una o più “persone” hanno forse pensato di sferrare un colpo assassino alle organizzazioni delle Società che gestiscono in maniera esemplare il destino sportivo dei propri ragazzi.

L’ASD S.Sabina e l’ASD Junior Santa Sabina comunicano invece che tutta la comunità di Santa Sabina era già oggi al lavoro per far sì che il torneo “Flavio Mariotti” inizi regolarmente il giorno 12/5 così come previsto.

L’ASD S.Sabina e l’ASD Junior Santa Sabina comunicano invece che tutta la comunità di Santa Sabina era già oggi al lavoro per continuare a far allenare i ragazzi nella maniera migliore possibile.

L’ASD S.Sabina e l’ASD Junior Santa Sabina comunicano invece che tutta la comunità di Santa Sabina era già oggi al lavoro per programmare il futuro dei propri ragazzi.

L’ASD S.Sabina e l’ASD Junior Santa Sabina comunicano che non faranno un passo indietro rispetto a qualsiasi forma di minaccia criminale che nulla a che fare con il mondo dello sport.

L’ASD S.Sabina e l’ASD Junior Santa Sabina comunicano che il fuoco NON riuscirà a coprire le voci dei bambini. Il fuoco NON ne cancellerà i sorrisi e i colori!

L’ASD S.Sabina e l’ASD Junior Santa Sabina comunicano che .......................NON SARA’ IL FUOCO A SPEGNERE
LA PASSIONE!!!"

Print Friendly and PDF
  Scritto da Stefano Bagliani il 12/05/2022
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,11926 secondi