Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

LAMA SOGNA LA D - Bartolini e Volpi firmano 4 minuti storici

LAMA-SANSEPOLCRO: 2-1

LAMA (4-3-3): Vadi, Bendini, Volpi, Bernicchi, M. Bartolini (14’ st Cappellacci), Mambrini, Berettoni, Lanzi, Bartolucci, Veneroso (20’ st S. Bartolini), Sylla. A disp.: Lucari, Borgo, Mearelli, Ghirelli, Veschi, Mantini, Capannelli. All. Vicarelli
SANSEPOLCRO (4-2-3-1): Vaccarecci, Javarone, Farinelli, Bernardini, Arcaleni, Gorini, Braccini, Bacciarini (32’ st Lomarini), Massai, Valori (36’ st Cano), D’Urso. A disp.: Manzi, Carbonaro, Zober, Bianchini, Giorni, N. Boriosi, M. Boriosi. All. Bricca
Arbitro: Frizza di Perugia (Finori e Biagiotti di Gubbio)
Marcatori: 23’pt Braccini, 44’st S. Bartolini, 48’st Volpi

STEFANO BAGLIANI
LAMA - "Dammi tre minuti" recita la canzone dei Negramaro, modificata all'occorrenza dal Lama perchè ai bianconeri di Vicarelli ne è servito appena uno in più per firmare la storia.
Quattro i giri di orologio necessari per ribaltare la sfida derby finalissima con il Sansepolcro e per scrivere un capitolo enorme di storia lamarina.
Fino all'89' sembravano essere i biturgensi a doversi laureare campioni dei playoff di Eccellenza e invece le due profonde e laceranti zampante di Bartolini prima e Volpi poi hanno dilaniato l'avversario e premiato la Vicarelli-band con il più bello dei regali: la partecipazione agli spareggi che valgono la serie D.
Una speciale, conquistata in extremis ma che ha la forza di confermare anche nell'atto finale come il Lama sia stata non a caso, e dopo un intero campionato davvero non potrebbe esserlo, l'unica compagine ad aver tenuto testa al Foligno campione.

LA CRONACA - Il vantaggio biturgense arriva a metà primo tempo ed è grazie ad uno svarione difensivo locale che Braccini trova il modo di presentarsi a tu per tu con Vadi e batterlo quindi facilmente.
Prima c'era stata una bella rasoiata su punizione di Valori, fuori non di molto alla destra di Vadi, seguita dall'incursione di Volpi a sinistra (servito splendidamente da Sylla Fode) che trovava a centro area Berettoni la cui conclusione era una sorta di tiro ma in realtà poi sembra più un assist per Bartolucci ma troppo forte e il centravanti non può predisporsi alla conclusione e la sfera carambola alta e fuori.
Poco dopo il gol da due passi di Braccini che indirizza la sfida del 'Polchi Laurenzi'. A seguire ci riprova ancora Valori e ancora direttamente da calcio piazzato: stavolta cambia angolo e Vadi deve distendersi tutto alla propria sinistra per mandare in angolo. Sugli sviluppi dello stesso (29') la sfera esce dall'area ma ce la riporta nei pressi il caparbio D'Urso che poi dai 20 scaglia una bordata in porta alla quale Vadi dice di no con i pugni.
Al 37' il Lama sembra pervenire al pareggio: condizionale d'obbligo ed alla fine smentito dalla terna perchè sul cross al bacio da destra (ma col mancino) di Veneroso, Bartolucci si tuffa 'alla Pulici' per incornare e lo fa alla grande ma la sfera pizzica la traversa, sbatte sul palo e cade in terra, sembra dentro, Vaccarecci invece la smanaccia via e l'assistente indica a Frizza che la varcare non ha superato la linea. Proteste lamarine per questo evento, ma a questi livelli non ci sono ne Gol Tecnhology, ne tantomeno il Var e quindi si prosegue. Ad una manciata di secondi dalla fine Bartolucci ci riprova di testa su azione d'angolo: anticipa tutti sul primo palo ma l'incornata stavolta va fuori.

Nella ripresa subito offensivo il Sansepolcro: Massai vola sulla destra mette al centro per Valori che scocca di prima intenzione, ma Vadi è ancora pronto a dire di no.

Free Image Hosting at FunkyIMG.com
Vicarelli si gioca quindi la carta Bartolini e lui la prima palla buona non la sfrutta: Berettoni da sinistra pesca a centro area Bartolucci il cui tacco splendido è a liberare appunto Bartolini che fa un grande movimento ma poi la conclusione, piuttosto comoda visto che non c'era nessuno fra lui e Vaccarelli, finisce a lato.
Al 37' slalom di Bartolini che nel frattempo cade pure a terra ma riesce comunque a servire Volpi il cui immediato traversone pesca Lanzi sul primo palo: incornata fuori di pochissimo.
Al 44' il pareggio lamarino: azione prolungata dei bianconeri di casa, la toccano un po' tutti, poi la sfera capita a Bartolucci che con un tocco morbido a scavalcare la difesa prova a servire lo scattante Bartolini, palla prolungata da un intervento di testa biturgense, sfera che giunge sul mancino di Bartolini che stavolta non sbaglia: palla angolatissima ad incrociare, prima sbatte sul palo e poi si deposita in rete.
Apoteosi Polchi Laurenzi che poco dopo vivrà il momento più spettacolare della sua storia calcistica.
Corre il 93' quando Volpi batte un fallo laterale, serve Bartolini con cui scambia la sfera, l'attaccante lavora la sfera e la consegna poi a Berettoni che si accentra, poi appoggia all'accorrente Volpi che al volo di sinistro pesca l'angolino lontano e gonfia la rete per un incredibile 2-1.
Ecco l'atto finale al quarto minuto, esplode la festa lamarina in un Polchi Laurenzi spettacolarmente gremito.

ORA GLI SPAREGGI - Chiusa una meravigliosa parentesi se ne apre un'altra ghiottissima, quella che conduce alla serie D. Domenica infatti il 'Polchi Laurenzi' sarà di nuovo gremito perchè arriveranno gli emiliani del Progresso (ore 15,30), compagine di Castel Maggiore (seconda nel girone A di Eccellenza); ritorno in terra emiliana la domenica successiva. In caso di passaggio del turno la Vicarelli-band se la vedrà con la vincente di Fucecchio-Valle del Tevere.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Stefano Bagliani il 13/05/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,02940 secondi