Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

BASTIA CORSARO A PETRIGNANO NELL'ANTICIPO: FINISCE 2-3

 

Petrignano-Bastia 2-3

PETRIGNANO: Farabbi, Calzola (30’st Ascani), Lucentini, Fabris (12’st Jachetta), Eramo, Caddeo, Battistelli, Mulas, Menichini, Giuliacci, Gaggiotti. A disp.: Lupetti, Ingiosi, Mosconi, Nardi, Giorgi. All. Guazzolini
BASTIA: Lillacci Muzhani (23’st Berettoni), Mammoli, Pinazza, Fiorucci, Zanchi, Stirati (40’st Guarino), Benedetti, Bura (16’st Bokoko), Missaglia, Rosignoli F.. A disp.:Rosignoli P., Allegrucci, Meschini, Bonucci.. All. Grilli
Arbitro: Gai di Carbonia
Marcatori: 25'pt Bura (B); 30'pt Menichini (P), 8’st Rosignoli (B), 46’st Guarino (B), 49’st Giuliacci (P)
Note: spettatori 200 circa. Al 17st allontanato il tecnico del Petrignano Guazzolini per proteste. Ammoniti Benedetti (B), Battistelli (P), Gaggiotti (P), Stirati (B), Fiorucci (B), Lillacci (B), Pinazza (B).Recupero 1’pt 5’ st

PETRIGNANO – Prima vittoria esterna del nuovo anno per il Bastia che vince il derby col Petrignano e attende domani la sfida del Cannara a Lama per capire se ci sarà l’allungo in vetta. Ai biancorossi di Guazzolini non è bastato il solito mai domo Menichini e non è servito un finale arrembante: il 2-3  finale del Cicogna avrebbe potuto essere ancora più largo visto che i ragazzi di Grilli contano anche una traversa.

 La partita. Guazzolini lascia in panchina Ingiosi e Jachetta, non in perfette condizioni, il Bastia rinuncia all’infortunato Marchetti. Si parte subito con un episodio che fa molto arrabbiare il Petrignano che al minuto 8 reclama un rigore per presunto fallo di mano in area di Zanchi, ma le immagini mostrano che il pallone ha toccato prima il corpo del difensore ex Group e poi le braccia – peraltro larghe – dello stesso.

Menichini sfiora il gol chiamando Lillacci (sempre molto attento) ad una girata in angolo; il Bastia replica con Missaglia che ne aggira due e poi di destro manda alto di poco. E’ l’anteprima al vantaggio bastiolo: calcio d’angolo, con Missaglia che sul primo palo appoggia per Bura che con una bella girata beffa Farabbi, la cui visuale è anche coperta. Rosignoli manca il raddoppio da buona posizione e come da copione arriva il pari del Petrignano: lo segna su punizione Menichini, il cui tiro dal limite è col goniometro e lascia di stucco Lillacci. L’esperto bomber sfiora il bis (ancora Lillacci in angolo) al 37’ ed è l’ultima buona cosa del primo tempo.

 Ripresa. Anche nel secondo tempo il minuto 8 è decisivo: punizione di Pinazza con palla in mezzo, sbuca Rosignoli e fa centro per il suo quarto gol in campionato. Calzola prova a tenere alta l’attenzione con due grandi occasioni (sulla seconda c’è di nuovo Lillacci pronto), in mezzo però c’è ancora Rosignoli: il classe 2000 centra una traversa dalla media distanza, con la palla che rimbalza a filo di linea, secondo l’arbitro (che si consulta con l’assistente Diletta Roccaforte) però senza entrare. Menichini si fa ancora sentire su punizione, poi al 27’ Missaglia va in gol anticipando un Farabbi non proprio attento ma l’arbitro Gai di Carbonia annulla per un fallo. Avanti così fino al classico sale sulla coda, grande protagonista il neo entrato Guarino, arrivato a dicembre dall’Assisi: al 44’ sfiora il gol che trova nel recupero, sfruttando una clamorosa indecisione fra Caddeo e il portiere Farabbi. Nel finale, Giuliacci rende meno amara la sconfitta al Petrignano con una rete in bello stile.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Emanuele Lombardini il 13/01/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,66183 secondi