Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE

CAPITAN MAGIONAMI APPLAUDE IL PICCIONE: "Grande stagione la nostra"

Emanuele Lombardini

PICCIONE - Ha condotto in porto insieme ai suoi compagni una salvezza storica, alla prima stagione nel campionato di Promozione. Per Mirko Magionami (nella foto), uno dalla lunga carriera, un altro successo. 

Una stagione incredibile...

"Una stagione diremmo da incorniciare, visto che qui era la prima volta. Giocare un altro anno in Promozione, per una piazza come Piccione sarà molto bello".

Fra l'altro, si profila un campionato 'del comprensorio perugino', vista la salita anche del Mugnano...

"Sarà molto divertente giocare in Promozione con tutte queste realtà a noi vicine, come Pila, Ponte Pattoli, ora anche il Mugnano. Credo comunque che questa piazza si sia meritata la salvezza per l'impegno che ci ha messo e per tutta la passione. Ora naturalmente puntiamo a fare il bis." 

Come ci è finito a Piccione uno dalla sua carriera?

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

"Per motivi di lavoro, essenzialmente. Le ultime mie esperienze erano con squadre di Eccellenza, ma che si allenavano di pomeriggio e io non potevo più conciliare tutto questo col lavoro. A Piccione mi ha portato mio fratello Simone l'anno scorso, in Prima Categoria. Abbiamo vinto e sono rimasto, con buona parte del gruppo. Ora questa salvezza, che ci ripaga del lavoro fatto".

Ringraziamenti speciali?

"Alla società, perchè senza il grande lavoro che hanno fatto non avremmo mai centrato questa salvezza".

Lei resta ancora?

"Mi piacerebbe, anche perchè di questa squadra sono il capitano. Vediamo. Ne discuteremo".

Print Friendly and PDF
  Scritto da Emanuele Lombardini il 03/05/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,82275 secondi