Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

REAL DERUTA IN TRIONFO: Tutte le emozioni di Balducci e Della Ciana

Emanuele Lombardini

DERUTA -  Domenica prossima la città di Deruta festeggerà a dovere il Real, che ha vinto i playoff riportando la città nelle ceramiche nel calcio più importante, in questo caso in Prima Categoria. Ripercorriamo la stagione con il tecnico Davide Della Ciana (portato in trionfo della squadra) e il ds Luca Balducci (a sinistra, che stappa lo spumante).

In attesa dei festeggiamenti è già tempo di programmare la nuova stagione?

BALDUCCI:  Abbiamo già cominciato a programmare, insieme con il tecnico Della Ciana, che è confermato, come ed in che modo ripartire. Certamente c'è da lavorare sul fronte degli juniores ed è su questo che stiamo già stringendo alcuni accordi. Certamente non vogliamo fare le comparse.

DELLA CIANA: Devo sistemare alcune cose che mi riguardano, con la società ma sono pronto a ripartire. Certamente abbiamo già delle idee perchè la Prima Categoria è un campionato diverso e dobbiamo affrontarlo nel modo giusto, perchè vogliamo restarci.

La cosa più bella e la cosa più brutta della stagione appena conclusa...

BALDUCCI: La cosa più bella è stato vedere lo stadio pieno, con 400 persone che sono venute allo stadio ad incoraggiare la squadra e questi ragazzi che alla fine hanno potuto festeggiare un traguardo che hanno sognato e sperato per l'intera stagione. La cosa più brutta sicuramente la finale di Coppa persa, ma è l'unica della stagione.

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

DELLA CIANA: Credo che lo spareggio di domenica debba essere indicato come il momento più bello, perchè anche se c'era una distanza in classifica fra noi e la Virtus, la squadra credeva assolutamente in questo traguardo ed è rimasta concentrata. I ragazzi hanno dimostrato nel corso della stagione grande attaccamento, tanto che a volte hanno nascosto problemi fisici pur di allenarsi e giocare. E poi che dire: Mario Seiti domenica tornava dopo due mesi e ha fatto tre gol.  Il momento peggiore l'andata col San Nicolò, affrontato da noi in pessime condizioni, finita 5-0 per loro.

Deruta torna in alto. E adesso?

BALDUCCI: Adesso spero soprattutto che questa promozione porti ad un maggiore coinvolgimento delle realtà del territorio, perchè ci sono margini per crescere ancora. Poi abbiamo in testa l'idea di tornare a chiamarci solo Deruta, ma per ora è solo un'idea.

DELLA CIANA: Abbiamo fatto tanto ma se riusciamo a coinvolgere ancora di più la città si può fare ancora meglio, tirando dentro tanti altri ragazzi del posto e non solo. Oerchè questo è solo il primo step verso il ritorno verso altri campionati.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Emanuele Lombardini il 17/05/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,12745 secondi