Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE

MONDO JUNIORES I più e i meno dell'ultimo sabato

RUBRICA A CURA DI STEFANO GOBBI

Se avete notizie particolari o volete segnalare fatti importanti capitati sui campi della juniores nazionale o regionale sia A/1 che A/2, potete scrivere a info@settecalcio.it

JUNIORES REGIONALE A1

SQUADRA COPERTINA – Olympia Thyrus. La vittoria della volontà a Narni Scalo. Vincere 2-0 non è così difficile ma farlo segnando un gol per tempo ed entrambi al 45’ dà l’idea della voglia del gruppo di far bene in un torneo in cui la salvezza è già arrivata e la prima della classe è lontana 10 punti. Complimenti.

DA RIVEDERE – S. Sisto. È un anno no e pensare che solo 12 mesi addietro la squadra vinceva il massimo campionato regionale di categoria. Riconosciamo alla Società perugina la capacità di saper costruire sempre cose importante del calcio dei giovani. Purtroppo quest’anno è andata male. Non sempre con i giovani si riesce a creare quel giusto mix necessario per primeggiare. Adesso però nelle ultime 6 giornate l’impegno per evitare i play-out deve essere massimo.

RAGAZZI IN VETRINA – Scacchi della Terni Est. Un gol nella rete avversaria ed un altro nella propria. Disdetta. La partita da non perdere però è quella di sabato a Marsciano contro la Nestor. Tra 7 giorni in palio ci sarà un pezzo di salvezza.
Morosini e Conti della Clitunno. La svolta dei campellini in questa stagione forse passa per le due reti di questi ragazzi che hanno permesso alla loro squadra di vincere in casa della Pontevecchio. Quello che sarà lo vedremo domani nel recupero contro il Castel del Piano.
Candelori, Orlacchio e Gentileschi la forza dirompente del Campitello primo della classe. Rustici, doppietta di Tintillini e Amici altra forza d’urto della Subasio che si permette di prestare i propri figli migliori alla prima squadra e trovare subito i sostituti belli e fatti. Una magia a Rivotorto. Per chiudere doppietta di D. Cambiotti, Bartocci e Bettelli ovvero l’onda d’urto del Fontanellebranca. Adesso alzi la mano chi dice che non crescono più i bomber di una volta.

IL MISTER – Mauro Morichi della Clitunno. La barca campellina sembra avere intrapreso con decisione la via del porto. I marosi restano ma la tempesta sembra acquietarsi. La vittoria come lui ama dire è spesso figlia del gran cuore che i suoi ragazzi mettono nella partita. Così a Perugia la Clitunno ha battuto la Pontevecchio e si è rilanciata verso la salvezza. Solo cuore? Noi piuttosto diremo allenamento, cuore più altro allenamento e sì anche un pizzico di buona sorte che spesso fa pendere dalla tua parte l’esito delle importanti vicende della nostra vita. Complimenti

JUNIORES REGIONALE A/2 – GIRONE A

SQUADRA COPERTINA – Baldaccio Bruni. Una defaillance che è una. Niente. A quelle che inseguono mai una gioia. Scherzi a parte i toscani stanno monopolizzando il girone. Un gruppo di ragazzi perfetto ed una vetta della classifica ampiamente meritata.

DA RIVEDERE – GualdoCasacastalda. È questo il momento in cui la squadra deve fare il maggior sforzo per centrare l’obiettivo olay-off. Il pareggio a Lama ha portato i gualdesi al quinto posto con un distacco dalla seconda posizione di più di 10 punti (non si disputerebbe la semifinale play-off). Sabato prossimo il match interno contro la Trasimeno deve portare un risultato positivo

RAGAZZI IN VETRINA – Donati della Virtus Sangiustino. Nemmeno 60 secondi dall’inizio della ripresa e lui segna il gol della vittoria per la sua squadra. Della serie il tè caldo dell’intervallo fa proprio bene.
Comicchia e Ricciarelli del S. Sabina. Sono loro che permettono alla formazione perugina di rimontare e battere il Tavernelle che lotta per salvarsi. Per la squadra di Stefano Bianconi è salva la seconda piazza dietro la corazzata Baldaccio Bruni.
Da segnalare le triplette di Zimoch della Tiberis e di Stoian della Trasimeno.
Le doppiette di A. Lumi della Trasimeno, Viciani della Baldaccio Bruni, Braccalenti del Lama.

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

IL MISTER – Contadini della Tiberis. Ad Umbertide non è stata una grande stagione ma i ragazzi e il proprio allenatore pur coscienti delle proprie difficoltà non hanno mollato ed ora a sei giornate dalla fine la netta vittoria a Casa del Diavolo può segnare una svolta nella stagione umbertidese. Intanto da ultimi la squadra è passata al 15mo posto ed al momento evita la retrocessione diretta. Adesso tutti a lavorare per evitare l’unica retrocessione (oltre quella diretta) dei play-out

JUNIORES REGIONALE A/2 – GIRONE B

SQUADRA COPERTINA – Angelana. La situazione di classifica è tale che anche un punto (ottenuto per altro contro una buona squadra come l’Amerina), fa notizia, morale ed in definitiva vale come una vittoria. Per poter riagganciare il trenino salvezza non si deve sbagliare però la partita di sabato prossimo contro la Nuova Alba.

DA RIVEDERE – Cascia, Campomaggio e PGS E. Bosico. Le ultime della classe rischiano seriamente di giocarsi tra loro i due poco ambiti premi della retrocessione. Per tre infatti c’è da individuare chi retrocede direttamente e chi nella finale play-out. A meno che qualcuna di queste compagini non decida di conquistare punti importanti in queste ultime 6 gare della stagione.

RAGAZZI IN VETRINA – Sembene e Federici del Petrignano. La partita con l’Atletico Orte non è stata affatto facile e ci sono voluti i gol dei due ragazzi per mantenersi a fianco del Foligno lassù in vetta.
Da segnalare il gol di Hilaj con cui l’Oratorio San Giovanni Bosco ha battuto fuori casa l’Amc98, la tripletta di Pirone e la doppietta di Scarabottini entrambi del Foligno

IL MISTER – Valerio Zaganella (nella foto) dell’Orvietana. Potenzialmente la squadra è terza dietro a Petrignano e Foligno. Nessuno però si perde d’animo. Sotto la Rupe si lavora per far sentire il proprio respiro sul collo delle due avversarie. Se queste sbaglieranno l’Orvietana sarà pronta ad approfittare degli errori altrui altrimenti il tecnico sta preparando mentalmente la propria squadra anche per un’eventuale finale play-off.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Stefano Gobbi il 13/03/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,72292 secondi