Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

ANGELANA E I GIOVANI - Ambizioni e uomini di Giorgio Buttò

IL SETTORE GIOVANILE È TORNATO AL LAVORO. IL RESPONSABILE GIORGIO BUTTÒ HA BEN CHIARO L’OBIETTIVO: “DOBBIAMO PROSEGUIRE NEL PERCORSO GIÀ INTRAPRESO, IL VIVAIO DEVE PREPARARE I RAGAZZI PER LA PRIMA SQUADRA”. TANTI VOLTI NUOVI TRA TECNICI E ISTRUTTORI

SANTA MARIA DEGLI ANGELI - Se i grandi sudano ormai da quasi un mese, per i più giovani il tempo delle vacanze è finito appena da qualche giorno.

Sufficiente per imbarcarsi in una nuova avventura fatta di grandi ambizioni e di progetti a lunga scadenza, gli stessi che hanno portato già da questa estate numerosi elementi del settore giovanile in pianta stabile in prima squadra.

“Lavoriamo per questo e la tendenza, si spera, è di farlo sempre con maggiore frequenza”, spiega Giorgio Buttò, responsabile tecnico del settore giovanile dell’Angelana, tornato “alle origini” dopo aver contribuito nell’ultima parte della scorsa stagione a salvare la prima squadra, impegnata nella lotta retrocessione nel campionato di Eccellenza.

“È stata una parentesi molto particolare, tre mesi vissuti davvero a rotta di collo. Se ho accettato l’invito della dirigenza è stato solo perché qui mi sento come a casa e non potevo rispondere in altro modo a quella chiamata, ma ammetto che la cosa all’inizio mi ha pesato, perché io sono nato per lavorare con i giovani e ritrovarsi catapultato in prima squadra non è per nulla semplice, né scontato”.

Buttò non sarà più l’allenatore della prima squadra, ma lavora solo e soltanto in funzione di essa:

SCARICA LA NOSTRA APP  

“Abbiamo già mandato tanti ragazzi a fare la preparazione con mister Sandreani, e molti di loro resteranno aggregati in modo permanente al gruppo della prima squadra. È la politica dell’Angelana: i giovani bisogna coltivarli per tempo e prepararli per arrivare a giocare in Eccellenza dopo aver percorso tutta la trafila nel vivaio. Il lavoro che ho intrapreso a partire dall’estate 2018 ha cominciato a dare i primi frutti, ma c’è ancora tanta strada da fare”.

CONFERMARSI AL TOP Nella passata stagione il settore giovanile dell’Angelana, numeri alla mano, è stato senza ombra di dubbio il migliore dell’Umbria. Lo testimoniano la promozione in A1 della Juniores, la vittoria del campionato regionale A1 dei Giovanissimi e i due successi nei tornei sperimentali delle formazioni Allievi e Giovanissimi, cui si è aggiunto lo straordinario girone di ritorno degli Allievi A1 che hanno centrato agevolmente la salvezza (da gennaio a maggio hanno tenuto un ritmo da primato). Riconfermarsi non sarà semplice, ma le mire della società giallorossa rimangono alte: “Non bisogna soffermarsi sui risultati – spiega Buttò – a queste latitudini non hanno una grossa rilevanza, anche se è importante che un ragazzo nel suo percorso di crescita possa confrontarsi anche con tornei dove è stimolato a competere per il vertice. Lo scorso anno è stato fatto un grande lavoro di sviluppo e maturazione dei gruppi, cui certamente i risultati ottenuti hanno contribuito ad accelerare il processo di crescita. Ora ripartiamo con grande entusiasmo e la voglia di confermarci a buoni livelli, tenendo però bene a mente il fatto di voler allevare giocatori da consegnare nel minor tempo possibile alla prima squadra”.

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

TECNICI E ISTRUTTORI Saranno ancora 5 le formazioni giovanili legate al settore agonistico. La Juniores, neopromossa in A1, vede al timone il riconfermato Marco Pedetta. Gli Allievi A1 vedono impegnato in prima persona Giorgio Buttò, che dopo aver guidato il gruppo Sperimentale nella passata annata raccoglie l’eredità di Riccardo Rosselli, che guiderà proprio gli Allievi Sperimentali. Stessa filosofia seguita per ciò che riguarda i Giovanissimi A1, affidati a Luca Mattonelli che lo scorso anno aveva guidato i Sperimentali. Quest’ultimi sono stati affidati a una delle tante new entry di casa Angelana, vale a dire Rodolfo Romeo. Al solito molto nutrito è il carrozzone della scuola calcio: gli Esordienti (2007-2008) verranno seguiti da Riccardo Palazzini e Marco Lunghi, i Pulcini 2009 da Rodolfo Romeo e Leonardo Angeletti, i Pulcini 2010 da Marco Lunghi e Valerio Mazzoli, i Primi Calci 2011 da Edoardo Vannoni e Francesco De Angelo, i Primi Calci 2012 da Federico Bertini e Andrea Petetta, i Piccoli Amici 2013-14 da Edoardo Vannoni. Va da sé che gli istruttori della scuola calcio cureranno anche la parte motoria, essendo buona parte di loro laureati o laureandi in Scienze Motorie. A curare la preparazione dei portieri, sia per il settore agonistico che per la scuola calcio, confermatissimo Natalino Donati.

SCARICA LA NOSTRA APP  

ORGANIGRAMMA TECNICO SETTORE GIOVANILE

Presidente: Paola Maccabei

Direttore Responsabile: Paolo Scopetti

Direttore Tecnico: Giorgio Buttò

Allenatore Juniores A1: Marco Pedetta

Allenatore Allievi A1: Giorgio Buttò

Allenatore Giovanissimi A1: Luca Mattonelli

Allenatore Allievi Sperimentali: Riccardo Rosselli

Allenatore Giovanissimi Sperimentali: Rodolfo Romeo

Preparatore dei Portieri: Natalino Donati

Istruttori Esordienti (2007-2008): Marco Lunghi, Riccardo Palazzini

Istruttori Pulcini (2009): Leonardo Angeletti, Rodolfo Romeo

Istruttori Pulcini (2010): Marco Lunghi, Valerio Mazzoli

Istruttori Primi Calci (2011): Francesco De Angelo, Edoardo Vannoni

Istruttori Primi Calci (2012): Federico Bertini, Andrea Petetta

Istruttore Piccoli Amici (2013-2014): Edoardo Vannoni

SCARICA LA NOSTRA APP  

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione il 27/08/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,07092 secondi