Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

BIAGIOLI LANCIA L'ORVIETANA: "L'ho vista forte dopo le prime due gare"

STEFANO BAGLIANI
ORVIETO - E' un'Orvietana esuberante quella che vince a Bastia e torna a prendere il largo sfruttando il pari marscianese della Narnese. Un +5 che a due giornate dal classico giro di boa pone i biancorossi del presidente Roberto Biagioli vicinissimi alla conquista del titolo d'inverno.

Proprio con il numero uno del club orvietano abbiamo fatto un po' il punto della situazione, chiacchierando a 360° di questa sua nuova creatura.
"Si è creata una bella situazione - sottolinea subito -, siamo partiti per essere fra le 5-6 squadre, insieme ad altre squadre favorite come Narnese, Ellera, Lama, Castiglione del Lago. E dopo 2-3 partite ho visto che potevamo fare davvero molto bene e infatti lo stiamo facendo."

Uno degli artefici di questa brillante Orvietana è senz'altro Alvaro Arcipreti: com'è venuta l'idea di farlo tornare?
"Io ho un buonissimo rapporto con tutti quelli che sono passati ad Orvieto, con Alvaro in particolare, c'è grande attaccamento sin da quando vincemmo i play off. Quando ho deciso di ripartire ho chiamato lui per primo e l'ho visto entusiasta dell'idea, anche se gli ho detto che l'allenatore già c'è con il suo staff, e da lì è partito nella costruzione della squadra puntando molto anche sui nostri ragazzi. E non dimentichiamoci del gran lavoro che svolge anche Giuliano Cioci che rappresenta un altro valore aggiunto della nostra società! ".

A proposito di Ciccone, quanti meriti gli diamo?
"Tanti, ne ha tanti, molta farina è proprio del mister. E' con noi dal 2005, era ora che ci provava da solo dopo i due anni con Fiorucci. Il suo è un gioco nuovo rispetto a quello che vedo in giro e sta dando i suoi frutti alla grande, merito di tutto il gruppo che ha creato, che del resto è sempre l'arma numero uno per raggiungere successi".

Biagioli e l'Orvietana, una storia che dura dal 2004: come la vive?
"Voglio bene ad Orvieto e ci metto grande passione, del resto è una società che ha 110 anni di storia. Da 10 anni sono il presidente ed abbiamo messo insieme tanti successi, purtroppo anche una retrocessione in un momento economico difficile, ma siamo tornati su e ora ci godiamo questo bel momento. Purtroppo ora il mondo è cambiato, i ragazzi sono sempre meno a causa del calo demografico e infatti auspico da sempre un'unione fra le società limitrofe, almeno a livello di settore giovanile e invece non si riesce mai a farlo. Presto diventerà un problema serio anche trovare ragazzi, c'è troppo spezzettamento nelle società limitrofe. Ho cercato di fare un accordo con Orvieto Fc ma senza riuscirci. Una volta si andava in parrocchia, come facevo io, ora il sociale si fa grazie a società come le nostre, occorre aggregarsi. Le società come l'Orvietana fanno grandi sforzi per andare avanti e anche le istituzioni ora ci danno meno sostegno, ma ci sono obiettivamente problemi anche per loro".

Torniamo al campo: una sola sconfitta finora...
"Dovuta alla troppa pressione che si era creata sulla squadra, ma siamo tornati alla grande, giochiamo bene, costruiamo tanto, mi piace come gioca la squadra. Abbiamo già inanellato diversi record, che poi rimarranno negli annali, una bella soddisfazione".

Domenica arriva la Nestor che ieri ha fermato la Narnese...
"Mai sottovalutare l'avversario - chiosa il presidente - anche perchè poi la Nestor ha un organico che non merita di stare laggiù e con il nuovo allenatore ha trovato decisamente un altro passo".

In estate sono arrivati diversi giocatori di alto profilo: qual è l'acquisto che l'ha sorpresa maggiormente?
"Sapevamo chi andavamo a prendere e si stanno confermando sul campo, ma occorre fare grandi complimenti anche ai ragazzi che già c'erano, come del resto a tutti i sottoquota che stanno facendo una grandissima stagione".

Se dovesse trovare un difetto a questa squadra?
"In questo momento nessuno, l'allenatore ha creato un grande gruppo, si sta spesso insieme ed è quello che fa sempre la differenza come dicevo prima".

Pensavo dicesse: costa troppo...
"No no,i costi sono tutti preventivati. Le società di calcio vanno gestite come un'azienda, la nostra è una srl e non abbiamo un euro di debito. Poi so che il budget previsto sforerà del 10-15% ma è nella normalità delle cose".

Dicembre è ormai alle porte: c'è la possibilità di qualche arrivo importante?
"Stiamo valutando, magari per integrare la rosa che non è lunghissima".

Nell'immagine di copertina il presidente dell'Orvietana Roberto Biagioli

Print Friendly and PDF
  Scritto da Stefano Bagliani il 22/11/2021
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,11986 secondi