Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

C.CASTELLO-ANGELANA 1-2 Giallorossi ancora micidiali in trasferta!

Lontano dal 'Migaghelli' è sempre festa per i giallorossi: ci pensano Luparini e Colombi stavolta

CITTÀ DI CASTELLO - Fatela giocare sempre in trasferta, perché non sarà certo un problema dover prendere la macchina e sostenerla in giro per l’Umbria. Perché l’Angelana di Paolo Cotroneo lontano dal “Migaghelli” è una macchina perfetta: sesta vittoria su altrettante gare disputate, stavolta ottenuta a discapito di un Città di Castello che ha avuto la colpa di partire male, trovandosi a rincorrere sotto di due reti dopo appena 18’ e incapace poi di rimettere le cose a posto. Nonostante tutto lasciava presagire un pomeriggio complicato per i giallorossi, costretti a dover inventare di sana pianta il reparto difensivo, orfano di Subbicini (ma per fortuna resta solo una giornata di squalifica), Melillo, Bolletta e pure di Pauselli, costretto ai box da un problema fisico. La linea a 4 varata per l’occasione da Cotroneo ha però pagato dividendi, con Vercillo e Sallaku terzini e la coppia composta da Bocci e Bartolini al centro.

In mediana giostrano Ravanelli, Gabrielli e Vitaloni, dietro le punte finalmente torna capitan Ventanni, che si ripresenterà sul palcoscenico sfornando l’assist per il 2-0 di Colombi. L’altra punta è Luparini, per il quale il letargo è finito proprio allo sbocciare della stagione fredda: dopo il gol segnato al Pierantonio, l’attaccante fa secco anche il Castello, finalizzando una ripartenza micidiale partita da un recupero sulla trequarti di Ventanni e rifinita da Vitaloni. Gol da rapace del Lupa, gol da bomber consumato quello di Colombi, che svetta più alto di tutti sul corner calciato da Ventanni. I tifernati sembrano tramortiti: trovano un gol con Giannò, pizzicato oltre l’ultimo difensore, poi ci provano con Pupo che col mancino manda la palla poco distante dalla porta.

Il gol che riapre la partita arriva alla mezzora sugli sviluppi di una punizione calciata da Croce, dove qualche automatismo in marcatura salta (l’emergenza rimane pur sempre tale) e Giannò in spaccata batte da due passi Battistelli. In avvio di ripresa l’ex Paladino fa correre un brivido ai suoi ex compagni calciando a giro sulla traversa, con Pupo che sulla respinta esalta i riflessi di piede di Battistelli. Lo stesso Pupo poco dopo fa la sponda per Peluso che da due passi manca la deviazione vincente, poi è ancora il numero 7 tifernate a tentare la sorte, alzando la parabola da posizione defilata. Cotroneo cambia: dentro Confessore per l’acciaccato Bartolini (praticamente va a fare l’esterno tutta fascia) e poi Sirci per Vitaloni, ma i rischi diminuiscono e anzi nel finale è proprio Confessore, lanciato da Ventanni, a sfiorare il 3-1 col mancino, spedito sull’esterno della rete dopo una corsa di 50 metri. Zanchi al 94’ manda fuori di testa l’ultima Ave Maria e per l’Angelana è un’altra domenica di festa, per giunta a 7 giorni dal big match con la Fulgens, da giocare ancora in trasferta.

COMMENTI - Paolo Cotroneo esalta una volta di più lo spirito di gruppo dei giallorossi. “Una vittoria importantissima ottenuta al cospetto di una grande squadra, che ha una classifica che non le rende merito. Avevamo tanti assenti, soprattutto in difesa, ma chi è andato in campo ha fatto davvero cose egregie. È stata la vittoria dello spirito di gruppo, perché non si vincono queste partite se non si è un grande gruppo. In trasferta riusciamo a fare cose eccezionali, ma adesso è tempo di invertire il trend anche in casa. Con la Fulgens ce la giocheremo senza assili, convinti di poter dire al solito la nostra”.

CITTÀ DI CASTELLO - ANGELANA 1-2

CITTÀ DI CASTELLO (4-3-3): Stefanelli; Lavano (33’ st Carnicelli), Zanchi, Croce, Caruso; Mattei (15’ st Conti), Capezzuto, Paladino (33’ st Vassallo); Pupo Posada, Giannò, Peluso. A disp.: Palazzini, De Vitis, Locchi, Dell’Orso, Giunti, Valori. All.: Armillei.
ANGELANA (4-3-1-2): Battistelli; Vercillo, Bocci, Bartolini (15’ st Confessore), Sallaku; Ravanelli, Gabrielli, Vitaloni (28’ st Sirci); Ventanni (46’ st Sforna); Colombi, Luparini. A disp.: Fantini, Cotroneo A., Faloia, Barili, Tiburzi, Lo Gelfo. All.: Cotroneo P.
ARBITRO: Ciorba di Perugia.
Guardaline: Silvioli e Alessi.
MARCATORI: 4’ pt Luparini (A), 18’ pt Colombi (A), 28’ pt Giannò (C).
NOTE: Espulso: 15’ st Valori (C) dalla panchina per proteste.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione il 27/11/2023
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,03152 secondi