Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

CASTIGLIONE DEL LAGO-LAMA: 2-0 La decide Ndiaye

Cronaca a cura di Giorgio Fanfano (by Castiglione del Lago)

CASTIGLIONE DEL LAGO-LAMA: 2-0

Castiglione del Lago (4.4.2.) Balli, Dedja, Corelli, (45' st Montani), Tondini, Besea, (19' pt Minuti ), Conti, Jeffrey, ( 28' st Galeotti), Mendes, Ndiaye, Bevilacqua, (18' st Corrado), Myrtollari, (40' st Rondoni), A disp. Castrini, Barbarossa R., Barbarossa F., Treppiedi. All. Valeriano Recchi

Lama (4.4.2.) Mariangioli, Ferri, Volpi, (18' st Marinelli); Lignani, (32' st. Tugliani), Bernardini, (37' st Bernicchi), Cappellacci, Laurenzi, (15' st Osakwe), Petricci, Braccalenti, Bartolini, (2' st Cano), Simeone, A disp. Scarselli, Valenti, Bartoccini, Bartolucci. All. Riccardo Caporali.

Arbitro: Sign. Giacomo Vendramin di Terni, Ass. Sign.na Chiara Trotta di Perugia, Sign. Arban Kriiku di Foligno.

Angoli 5/1, Ammoniti, Besea, Bevilacqua, Conti, Lignani, Cappellacci, Osakwe, Espulsi, Osakwe, Braccalenti.

Reti: 1' pt Ndiaye (C.), 16' pt Ndiaye (C.).

Torna alla vittoria il Castiglione del Lago, dopo tre partite dove si era aperta la crisi tecnica, portando in riva al Lago Trasimeno Mister Recchi al posto di Tomassoli.

Vittoria che si è decisa subito dai primi minuti, dove i lacustri sono partiti molto decisi, sorprendendo l'atteggiamento degli ospiti.

Un'uno-due tremendo del bomber Ndiaye Bebeto, che si porta a 12 nel tabellino dei cannonieri trascinando pubblico e compagni.

Gli ospiti dopo essere stati trafitti hanno cercato una reazione, il loro errore è stato quello di innervosirsi oltre il lecito, tant'è che l'ex Braccalenti sotto gli occhi dell'attento Vendramin ha fatto un'entrata da codice rosso alla fine del primo tempo lasciando i propri compagni in inferiorità numerica e sotto di due reti.

Cosi i locali ben diretti dagli ottimi Mendes e Myrtollari hanno controllato il gioco facendo girare la squadra in maniera ottima, senza riuscire ad aumentare il punteggio. Alla fine anche il nuovo entrato Osakwe si prende, nel giro di pochi minuti, due gialli e conseguente espulsione, per i Lamarini è stata notte fonda, nonostante grande impegno e abnegazione sono dovuti tornare sconfitti alla fine della partita.

Già al 1' minuto c'è un cross dei locali dalla destra, Ndiaye prende l'ascensore e di testa insacca per l'1-0.

Replica il Lama con un tiro da fuori area di Bernardini, ma la mira non è precisa.

Cosi al 16' un fraseggio elegante Myrtollari-Mendes porta al tiro di quest'ultimo, Marcangioli respinge rasoterra sui piedi di Ndiaye che senza esitazioni sigla il 2-0 e doppietta personale.

Al 26' Bevilacqua in area va al tiro rasoterra, sulla respinta questa volta non c'è nessuno dei compagni per replicare in rete.

A questo punto Braccalenti si fà espellere e la partita termina con il risultato di 2-0 a favore dei locali.

Si riprende nel secondo tempo con Jeffrey che appoggia a Ndiaye, da questi a Bevilacqua che non riesce ad inquadrare lo specchio della porta, sul ribaltamento dell'azione ancora Ndiaye di testa manca il tap-in vincente.

36' cross di Dedja per Ndiaye , ma la sua mira non è precisa, al 45' arriva la prima conclusione degli ospiti con Bernicchi su punizione, ma Balli para in presa sicura.

Al 48' Corrado entra in area cerca di dribblare anche il portiere, ma l'estremo difensore ospite non si fa sorprendere.

Termina con la vittoria dei lacustri, tre punti che ridanno entusiasmo e fiducia a tutto l'ambiente, per il Lama la strada torna ad essere in salita.

 

Giorgio Fanfano. 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione il 11/02/2024
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,08386 secondi