Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: RISULTATI CLASSIFICHE STATISTICHE COPPE DIRETTA

BRACALETTI AVVERTE: "Con L'orvietana solo per vincere!"

AGOSTINO CLAUDIANI
ORVIETO – Andrea Bracaletti, centrocampista classe 1983, ora nuovo arrivo per l’Orvietana dalla A.C. Calvina, è pronto ad affrontare a testa alta il campionato di Eccellenza. Vuole fare la differenza e non è disposto ad accontentarsi dei posti a metà classifica.

Appena arrivato nella squadra della sua città natale, nella quale punta a rimanere per diverso tempo, fa capire di essere carico e di voler infondere questa grinta ai giocatori più giovani.

Quali sono le ragioni per cui hai accettato l’offerta dell’Orvietana Calcio?
“Nel Calvina avevo ancora un anno di contratto ma ho preferito tornare per diversi motivi, tra questi la famiglia: io e mia moglie stiamo aspettando una bambina e voglio esserle vicino quando sarà il momento. Inoltre considero la città di Orvieto come casa mia, quindi non vedo posto migliore per affrontare le prossime sfide, sia sul piano della carriera che personale, che troverò sulla mia strada. Infine, questo periodo della pandemia di Covid ha fatto affiorare un’insicurezza generale che mi ha portato a voler tornare a casa.”

Cosa ti aspetti da questa avventura?
“Una mia caratteristica peculiare è che da ciò che affronto voglio sempre ottenere il massimo. Ho tanta voglia di giocare e di lottare per la vittoria. Inoltre questo ultimo periodo, con le varie interruzioni e con la conclusione anticipata della stagione è stato molto strano. Voglio riscattarmi e far vedere quanto valgo.”

Come consideri l’esperienza maturata sul campo?
“Senza dubbio è sempre un valore aggiunto. Tuttavia, è importante vedere come uno la sfrutta, perché l’esperienza da sola non è sufficiente per vincere le partite. Negli anni ho imparato che l’impegno deve essere costante e massimo per puntare alla vittoria. Non bisogna mai montarsi la testa, è fondamentale avere i nervi ben saldi.”

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Com’è il tuo rapporto con i giocatori più giovani?
“Cerco sempre di mettermi sullo stesso piano e mai in un ottica di superiorità. Amo lavorare con i più giovani, grazie a loro riesco a rinnovare sempre il mio entusiasmo. Cerco di dare l’esempio e sono soddisfatto quando li vedo migliorare. È molto bello vedere un giovane a fine anno imparare a fare una determinata cosa che all’inizio non sapeva fare e sulla quale ci siamo esercitati insieme.”

Credi che la prossima sarà la tua ultima stagione?
“Non credo proprio. Per ora mi piace giocare, mi sento bene e, finché avrò questa sensazione e continuerò a divertirmi quando gioco, non penserò a smettere.”

Hai mai avuto dei momenti in cui hai messo in dubbio questa convinzione?
“No, su questo non ho mai avuto dubbi. Fin da quando sono andato via di casa, a 15 anni, mi sono messo in testa che non avrei mai mollato e così è stato. Naturalmente ho avuto dei momenti difficili, soprattutto nell’ultimo anno e mezzo, ma adesso penso al futuro.”

Nella foto di coopertina, tratta da Tristecafè.it, Andrea Bracaletti

RESTA SU SETTECALCIO

Le trattative di serie D
Le trattative di Eccellenza
Le trattative di Promozione
Le trattative di Prima categoria
Le trattative di Seconda categoria 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Agostino Claudiani il 10/07/2020
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,10540 secondi